SPICE 1 "187 HE WROTE"

Nel 1993 Spice 1 pubblica quello che ancora oggi viene considerato uno dei classici del Gangsta Rap: "187 He Wrote".

01. I'm The Fuckin' Murderer (produced by Prodeje)
Prodeje dei South Central Cartel confeziona per Spice 1 una discreta base mentre la chitarra è suonata da una leggenda del Funk West Coast, Robert "Fonksta" Bacon. Il rapper decide di fare una traccia introduttiva dove risponde a tutti quelli che dicono che lui è uno "studio gangster". Stile ad altissimi livelli, flow unico nel vero senso della parola, la sua rappata balbuziente ha fatto storia. 9/10

02. Dumpin' Em In Ditches (produced by E-A-Ski)
Alle macchine troviamo un altra leggenda del Westside, uno dei rapper/producer più sottovalutati, E-A-Ski. Grande base, semplicemente perfetta per Spiggity Spice che butta giù due strofe gangsta fino all'osso, contornate da un azzeccatissimo ritornello. 10/10

03. Gas Chamber (produced by Too $hort)
Due mostri sacri della Bay Area collaborano in questa traccia. Too $hort crea uno dei beat migliori dell'album, nella base si alternano basso, chitarra funky e synth, il ritmo cambia durante le varie fasi della canzone. Spice gioca con le parole e con il flow, un maestro. Ci racconta della sua passione per l'erba e del suo quartiere. Dice che ha 22 anni e il suo scopo nella vita è... arrivare a vedere i 23. Dura la vita nel ghetto. 10/10

04. 187 He Wrote (produced by Mentally Blunted)
Accompagnato da un ottimo beat di uno sconosciuto Mentally Blunted (che non ho più risentito nominare dopo questo album) che ricorda le atmosfere dei Compton's Most Wanted, Spice ci spiega del perchè parla di certi argomenti nei suoi album. E' quello che vive, quello che vede, non può fare altro che parlarne. C'è un tono leggermente pessimistico in questa canzone. Si rende conto che non è possibile vivere una vita in quelle condizioni e cerca di salvarsi grazie al rap. Il ritornello non mi fa impazzire, ma è nel suo stile al 100%. 9/10

05. Don't Ring The Alarm feat. Bo$$ (produced by Mentally Blunted)
Mentally Blunted produce un buon beat. e Spice 1 e la miss rapper Bo$$ fanno dell'ottimo storytelling, raccontandoci di una rapina in banca. Tutto viene descritto in un modo sensazionale, l'entrata in banca, la rapina, la fuga. 9/10

06. Clip and The Trigga (produced by Ant Banks)
Tocca alla leggenda vivente Ant Banks produrre uno spettacolare beat Bay Area al 100% per Spice. Una delle tracce migliori dell'album, forse la mia preferita. Ant Banks negli anni '90 era l'anima della Baia per quanto riguarda i beat, ha creato classici su classici. L'alchimia produttore-rapper è ai massimi livelli e il risultato è favoloso. Ottime strofe, ottimo ritornello, flow stratosferico di Spice 1. 10/10

07. Smoke'Em Like A Blunt (produced by Too $hort)
Ottima traccia dove Spice rappa in stile ragga, un altra delle sue specialità. Se vi piace il genere questo pezzo vi farà impazzire. Too $hort confeziona un altra grande produzione, molto reggaeggiante. Anche in questo caso l'alchimia producer-rapper è perfetta. Estiva al massimo. 10/10

08. The Murda Show feat. MC Eiht (produced by MC Eiht)
Due amici, due leggende della west coast. Direttamente da Compton MC Eiht rappa assieme a Spice e il risultato è un classico. Questo è stato il singolo dell'album e questo fa capire quanto le cose siano cambiate in questi anni. Mentre oggi quasi tutti i rapper cercano di creare un singolo easy e radio-friendly, a costo di tradire il proprio stile, negli anni d'oro della West Coast il ragionamento era esattamente l'opposto! 9/10

09. On That Ass feat. Havikk The Rhime Son & Prodeje (produced by Prodeje)
Questa volta tocca ai South Central Cartel a fare compagnia a Spice. Prodeje cura il beat e si alterna al microfono con Havikk e Spice. Devo dire che durante le loro carriere hanno fatto sicuramente di meglio. Inizia con questa traccia la parte meno riuscita dell'album. Ottima però la chitarra di Robert "Fonksta" Bacon. 8/10

10. Mò Mai feat. E-40 (produced by Johnny Z)
Sono prevenuto, apprezzo tanto E-40 come personaggio quanto poco come rapper. Il beat di Johnny Z segue un giro di synth strafamoso nella West Coast, suonato e risuonato mille volte da mille artisti diversi. C'è chi ha fatto meglio. 7/10

11. Runnin' Out Da Crackhouse (produced by E-A-Ski)
E-A-Ski realizza una produzione curata, suona bene. Ma la parte più importante di questa canzone sono le liriche, Spice infatti ci racconta una gangsta story e raggiunge livelli altissimi nello storytelling. Questo ci fa capire quanto sia completo il rapper della Baia, davvero uno dei migliori talenti del Rap Game. 9/10

12. Trigga Gots No Heart (produced by E-A-Ski)
Il pezzo suona bene, bella base e ottima rappata di Spice che ci parla delle sparatorie quotidiane della California. 8/10

13. Trigga Happy (produced by XL)
Pezzo riempitivo, beat decente, rappata solita di Spice 1 che parla di nuovo di sparatorie. 7/10

14. RIP (produced by E-A-Ski)
Alti livelli. Ottima produzione di E-A-Ski e grandissima rappata di Spice 1 che rallenta il suo flow e poi riparte a razzo. Dedica questa canzone ai suoi homies che hanno lasciato questa terra troppo presto, li ricorda e promette vendetta nei confronti dei suoi nemici. 10/10

15. All He Wrote (produced by Mentally Blunted)
Traccia di chiusura dell'album, dove Spice manda gli shoot out finali. S.V.

In conclusione, un classico del rap Bay Area. Il migliore album di Spice assieme ad Amerikka'z Nightmare, che uscì l'anno successivo. Un must have per tutti gli appassionati della Coasta Nostra!

VOTO: 9,5/10

di DanDep