INTERVISTA A BIG SACCS (2006)

Grazie a Smoke, dello staff di WCN, siamo riusciti a contattare Big Saccs per un'intervista. Per chi non lo conoscesse, Big Saccs è un produttore originario di South Central, Los Angeles e per anni ha fatto parte del Camp di DJ Quik ed è stato lui ad aver scoperto Mausberg. Le sue produzioni sono presenti su album come "Non Fiction" di Mausberg, "The New Testament: The Truth" di Suga Free e la compilation "The Konnektid Project" di DJ Quik, Mausberg e Suga Free, per citarne alcuni.

Smoke: Puoi dirci qualcosa sul nuovo album di Suga Free "Just Add Water"? 
Big Saccs: E' il miglior album che Suga Free abbia mai fatto, è prodotto da me, Freeze e qualche altro gran produttore. Il primo singolo ufficiale si chiama "So Fly" con Snoop Dogg.

Smoke: Hai prodotto qualcosa per "Suga Free's Secret Congregation" e quando uscirà l'album?
Big Saccs: No. Non sapevo molto di quel progetto. 

Smoke: Dove hai scoperto Marlon?
Big Saccs: Grazie al mio socio e suo manager G-Bang. Lo conosco da anni. Era bloccato con un'altra situazione e io stavo facendo le mie robe quindi abbiamo aspettato il momento giusto per organizzarci.

Smoke: Perchè Quik ha lasciato la Bungalo Records e il suo Camp in quella pessima maniera?
Big Saccs: Penso che non fosse felice del modo in cui la Bungalo gestiva gli affari.. e sul fatto di lui e l'abbandono del Camp, è stato tutto frutto di una grande incomprensione.

Smoke: Quali sono i tuoi progetti futuri? 
Big Saccs: Sono focalizzato sul mio artista Marlon, G-Low, FrontLinerz e Wack Duece.

Smoke: Quindi adesso sei con un etichetta indipendente per sviluppare questi progetti? Puoi parlarci un po' della tua situazione con le etichette? 
Big Saccs: Si, ho la mia etichetta "Geed Up Records". 

Smoke: Bene.. quindi hai qualche data per il tuo prossimo progetto in uscita?
Big Saccs: Il mixtape di Marlon e il suo album, e anche i Frontlinerz hanno un mixtape che sta girando per le strade proprio in questo periodo, si chiama "Gangstream".

Smoke: Guardando la West Coast e gli artisti, per te qual'è la vera promessa del Westside? Hai qualche nome?
Big Saccs: Mi piacciono un sacco di nuovi artisti come... Scipio, Frontlinerz, i produttori Dae One e Dem Jointz.

Smoke: Si capisco, quindi, qual'è il tuo rapper preferito di tutti i tempi e qual'è il tuo album preferito?
Big Saccs: Non ho un artista preferito in particolare... ma mi piace quello che Ice Cube, D.O.C e gli N.W.A hanno fatto per la West Coast.

Smoke: OK, hai qualche interesse per la musica East Coast o la musica South?
Big Saccs: Si mi piace la musica East Coast un pochino più della musica South, proprio adesso sto ascoltando un sacco di musica R&B della vecchia scuola.

Smoke: La musica Hip Hop è nata come una musica di ribellione, oggi la troviamo nei club, MTV, riviste.. sembra un vero business oggi, perchè?
Big Saccs: Perchè ci vogliono i soldi.. l'Hip Hop è diventato una grande industria. 

Smoke: Tu sei nominato nel libretto di "Straight Outta Compton", quando hai incontrato gli N.W.A.?
Big Saccs: Conoscevo Dre sin da quando avevo 13 anni.

Smoke: Bene. Pensi che sia stato un bene che Dre abbia cambiato tutto il suo vecchio stile per far soldi con la G-Unit e Eminem? Che ne pensi a riguardo? 
Big Saccs: E' bello cambiare una situazione.. Io penso che lui dia a loro delle tracce che gli si adattino, dubito fortemente che l'album "Detox" avrà quel suono.

Smoke: Hai mai lavorato con la Death Row in passato? 
Big Saccs: No non ci ho mai lavorato. 

Smoke: So che hai fatto un remix di una canzone di Roger Troutman, l'hai mai incontrato? 
Big Saccs: No, è stato un A&R (responsabile della ricerca di nuovi artisti, ndp) che mi ha incaricato di fare la canzone.

Smoke: Quando hai incontrato per la prima volta il tuo amico Mausberg (R.I.P.)?
Big Saccs: Intorno al 1998 Black Tone (CEO della Laneway Records, ndp) l'ha portato da me. E tanto per chiarire, Mausberg era il mio artista... non di Quik. 

Smoke: Quindi sotto la tua etichetta?
Big Saccs: No, ma era sotto contratto con l'etichetta per la quale lavoravo. 

Smoke: Pensi che sarebbe potuto diventare il più grande rapper di tutti i tempi se qualche infame non l'avesse ucciso? 
Big Saccs: Si, era un tipo con grande talento.

Smoke: Si, tutti amano quella traccia "Life Goes On" che tu hai prodotto per lui. 
Big Saccs: Grazie. E' anche una delle mie tracce preferite. 

Smoke: Parlando ancora dell'Hip Hop come industria. L'Hip Hop era nato come una musica di ribellione, una forma di comunicazione contro lo Stato, una forma alternativa di informazione riguardo i problemi di certe condizioni, una forma di identità. Più di una decina di anni fa Chuck D diceva che l'Hip Hop era la "CNN del Ghetto", Xzibit parlava di "Paparazzi", Ice Cube diceva "Spegni la Radio", etc. Oggi è diverso, l'Hip Hop fa soldi, è una forma incredibile di business, è parte della cultura popolare anche in Europa. Oggi le Major e i media si prendono i vantaggi del business tramite TV, radio e club, dimenticando il messaggio originale. Non è una contraddizione. Sono i media affascinati o spaventati dal potere dell'Hip Hop?
Big Saccs: Questo è quello che amo dell'Hip Hop... ci sono tante forme differenti per tante differenti occasioni... l'unica cosa che non mi piace a riguardo sono i poteri (radio, show televisivi...) che controllano quello che guardi e ascolti a livello generale. 

Smoke: C'è stato un summit per la pace nella West Coast non troppo tempo fa, che ha anche aiutato a riunire il Dogg Pound. Credi che quel summit abbia giocato un ruolo positivo nel portare unità nella West Coast? 
Big Saccs: No, perchè non hanno chiamato i nuovi e giovani artisti. 

Smoke: Quindi è una cosa negativa?
Big Saccs: E' bello cercare di chiudere vecchie beef, ma non vedo in che modo abbia aiutato il West. 

Smoke: Parlaci un po' della tua gioventù e dove sei cresciuto. 
Big Saccs: Sono nato in Alabama, sono cresciuto a South Central Los Angeles. 

Smoke: A che età hai incominciato a rappare o produrre? 
Big Saccs: Ho incominciato a fare il rapper quando avevo 14 anni, mentre ho incominciato a produrre musica quando ne avevo 16. 

Smoke: Adesso vorrei fare un'associazione di parole con te, ti do qualche nome e tu mi dai una parola in associazione, va bene?
Big Saccs: Va bene.

Smoke: Suga Free.
Big Saccs: Pazzo.

Smoke: Marlon.
Big Saccs: Gran cantante. 

Smoke: Mausberg.
Big Saccs: Il Realista. 

Smoke: DJ Quik.
Big Saccs: E' fuori.

Smoke: In senso positivo o negativo? 
Big Saccs: Ahah lasciamolo così. 

Smoke: G-Low.
Big Saccs: Rapper che spacca.

Smoke: E infine... Big Saccs.
Big Saccs: O.G.

Smoke: Quindi, per chiudere, tu hai lavorato con un gruppo italiano chiamato DPZ Crew (vincitori del concorso indetto da Big Saccs con "Happy RMX" di Marlon & Suga Free, ndp). Che pensi di loro, pensi che possano diventare grandi produttori come te? 
Big Saccs: Bravi perchè sento che mi stanno dando  una possibilità di provare il mio talento, mi piacciono.. Penso che siano dei produttori che spaccano.

Smoke: Qual'è il giorno tipico per Big Saccs?
Big Saccs: Proprio adesso, XBox 360, e lo studio.

Smoke: Ahah figata.. l'intervista è finita, grazie per la pazienza, fai le tue robe, noi come sito e forum italiano supportiamo la tua musica.
Big Saccs: Nessun problema.. grazie per il supporto! 

intervista di Smoke, tradotto da Penny Law