BONE THUGS-N-HARMONY

Hanno venduto più di 15 milioni di copie in carriera. Hanno cantato con Tupac. Hanno cantato con Biggie. Hanno vinto un Grammy. Hanno reindirizzato l'Hip-Hop. Solo un gruppo rap ha saputo fare questo: i Bone Thugs-N-Harmony. Il quartetto di Cleveland è uno dei più importanti gruppi della storia dell'Hip-Hop; che ha aperto le porte ad altri rapper del Midwest; lanciando la loro compagnia di registrazione di succeso, Mo Thugs, e introducendo allo stesso tempo nella loro musica rappate veloci e armonie angeliche con produzioni melodiche per il genere. Con il loro album Thug World Order Krayzie Bone, Wish Bone, Layzie Bone e Bizzy Bone chiudono un cerchio con un'idea che hanno coltivato sin dai loro primi anni in Ohio. "Sta alla base quello che abbiamo provato a fare sin da quando siamo venuti fuori"- dice Krazye a proposito del nuovo album- "Volevamo avere un seguito di veri Thugs e se tu senti quello che sta accadendo nell'industria oggi, tutti parlano e dicono di essere dei Thug. Ma non avete sentito niente sui gangsters. Noi stavamo provando a creare un Ordine Mondiale dei Thugs (Thug World Order) che avremmo percorso. E non l'abbiamo ancora finito."
L'ultimo capolavoro del gruppo, "Get Up & Get It", è una canzone tendente all'R&B e si sente la mano di 3LW che ha lavorato su un campione "paradisiaco". Come è stato il caso di molti altri singoli dei Bone, "Get Up & Get It" avrà ascoltatori che si sforzano ad avere il meglio dalle loro vite, incuranti della squallidità delle cose. "E' una canzone che ispirerà tutti", dice Wish. "Se guarderai te stesso in un momento in cui sei confuso e vuoi il meglio da te, se senti questa canzone, ti motiverà a voler fare qualcosa". Krazye aggiunge: "E' una di quelle canzoni dove tu ti svegli, la senti e vuoi alzarti e andare fuori perchè pensi che ti stai perdendo qualcosa qui".
Dall'inizio alla fine della loro carriera, che è stata segnata dalla morte per AIDS del loro mentore Eazy-E e ben pubblicizzata con la loro compagnia di registrazione, la Ruthless Records, i Bone sono rimasti forti e si sono concentrati sulla loro missione di trasmettere forza e messaggi sempre positivi ai loro fans, che sono milioni in tutto il mondo. Sull'emozionante e favolosa "If I Fall" infatti, il gruppo ha trasmesso emozioni come pochi gruppi rap sanno fare. In particolare Wish, mette in rilievo che smettere di lottare non è una cosa accetabile, che ognuno di noi è benedetto a proprio modo e che Dio può aiutarci per ogni problema che incontriamo.
"E' quello che ci programmiamo di fare, scrivere una canzone che tocca le persone nel cuore", spiega Wish. "Abbiamo solo sentito la base ed ecco come è venuta fuori. E' una bellissima canzone ed è qualcosa che la gente può sentire. Come i membri dei Bone sanno bene, la vita a volte ci pone situazioni difficili da affrontare che mettono alla prova la fede delle persone. Questo concetto risalta particolarmente in "Home", arrangiata su una sample di Phil Collins, "Take Me Home". Attraverso questa musica, i Bone sperano che la gente trovi una via di fuga, qualcosa che i fans possano usare per calmare i dolori che gli procurano i conflitti. "Qualche volta le cose ti dissanguano", dice Krazye. "Ti stanchi delle cazzate, di discutere, di essere stanco per lottare per cose per cui non dovresti affatto. A volte vorresti solamente andare via, andare a casa e rilassarti solamente, sparire".
"Una volta avevamo il nostro ufficio della Mo Thugs a Cleveland", racconta Krazye. "Questo era qualcosa che la gente di Cleveland non era solita fare, giovani, ragazzi neri della nostra età che giravano nel quartiere con le Mercedes. Avevamo casa e ufficio in un quartiere bianco. E allora la polizia, non conoscendo i nostri affari, ci dava sempre addosso. Hanno messo sotto indagine la Mo Thugs Records, ma noi facevamo solo musica. Questa è una delle ragioni per cui abbiamo dovuto lasciare Cleveland. Era hot. Non potevamo credere a nessuno. La gente laggiù cercava di incastrarci. Non volevamo ricadere più in quello schifo. Ma i casini dei Bone Thugs non si limitarono soltanto alla gente che si faceva continue domande sui loro affari. Ogni membro dei Bone ha sopportato stressanti e penosi scontri con la disonestà delle donne che sostenevano che uno dei membri del gruppo le avesse messe incinta. I Bone affrontarono la situazione direttamente con "Not My Baby", uno dei pezzi più emozionanti dell'album Thug World Order. "Quando eravamo giovani, ognuno voleva un pezzo di noi," dice Wish. "Non l'avrebbero mai visto come l'abbiamo fatto quando lo facevamo a Cleveland. Eravamo dei dannati cretini. C'erano un sacco di ragazze e ogni ragazza che incontravamo diceva, "Oh, sono incinta. Volevano dei soldi ma abbiamo scoperto che mentivano." Anche quando la verità fu scoperta, le donne non si scusarono per aver messo i rappers in questi casini legali. Loro pensavano tipo, "Oh bene, grazie per i soldi che stavate pagando", dice Krazye. "Abbiamo dovuto dire qualcosa perchè noi amavamo le ragazze e tutto, ma dovrebbe esserci qualcosa li fuori che protegga i fratelli. Una volta siamo andati nella corte per quello, basta".
Anche se hanno affrontato tutti questi casini nella loro città, i Bone Thugs ancora la amano. Con "Cleveland Is The City", il gruppo mostra infatti la loro fedeltà e danno alla loro citta un amore ancora maggiore. "Non potrai mai dimenticarti da dove vieni", dice Wish. "Ogni tanto la gente del tuo paese crede che te ne sei scordato, ma non è così. Questa è solo una piccola testimonianza che noi appreziamo e amiamo il posto da dove veniamo. E non lo dimenticheremo mai." Con le loro liriche sentimentali e la varietà di temi trattati, "Thug World Order" è un album con cui i Bone si espongo come mai avevano fatto prima e lo fanno affidandosi alle produzioni di LT Hutton, DJ U-Neek e ai Platinum Brothers.
La rabbia dei Bone è palpabile in ogni lirica delle loro canzoni e può essere facilmente individuata anche nella musica dei loro album, caratterizzata da suoni intensi e minacciosi. Una volta che i produttori hanno sentito la direzione lirica che i Bone volevano seguire, hanno creato quel tipo di suoni per armonizzarsi con le parole che uscivano dalla bocca di oguno dei Bones.
Sebbene i Bone abbiano rilasciato album per almeno dieci anni, sono ancora affamati e creativi su "Thug World Order". E mentre la maggiroanza degli altri gurppi si è diretta su un suono ormai già vecchio e sperimentato, i Bone hanno consistentemente rinnovato e ridefinito il loro approccio musicale sin dalla pubblicazione dell'album "Faces Of Death", nei primi anni 90.
Da allora, i loro album - Creepin’ On Ah Come Up (EP 1995), E. 1999 Eternal (1995), The Art of War (1997) e BTNHResurrection( 2000) - gli hanno fatto guadagnare il riconoscimento della critica, milioni di copie vendute e hanno ispirato una moltitudine di imitatori. Hanno anche vinto un Grammy per la loro devstante hit "Tha Crossroads". Krazye, Lazyie e Bizzy hanno rilasciato tutti e tre album da solisti che hanno avuto successo e l'intero gruppo apparirà in "Ghetto Cowboy", un film che prende il titolo da una canzone del gruppo contenuta in un mixtape della Mo Thugs. Bizzie e Layzie sono diventati buoni attori per film indipendenti, mentre sono in procinto di uscire per la loro etichetta, altri album solisti e nuovi Mixtape della stessa Mo Thugs. Ora, con Thug World Order che è uscito, i Bone Thugs si propongono di cambiare il gioco ancora una volta, ricordando al mondo del rap il fascino del "Thug" e trasmettendo una delle musiche più avanzate nel genere. Parliamo di tutto questo accanimento per la personalità da Thug che c'è nel Rap ora", dice Wish. Questi siamo noi e se non sei parte del "Thug World Order", non dovresti gridare "Thug". Attento a come parli..i Bone sono qui. Ancora.

di Vinz