THE GAME "DOCTOR'S ADVOCATE"

E' tornato The Game! Odiato e amato da molti, sicuramente il rapper più chiacchierato del West e davvero l'unico tra i nuovi a essersi fatto strada. Sono passati quasi due anni dal suo album d'esordio e per il nostro sono cambiate tantissime cose: dopo la beef con 50 Cent, scoppiata pochi mesi dopo l'uscita di "The Documentary", Dr. Dre ha chiesto a Game di smetterla ma non l'ha convinto affatto e così "la collana dell'Aftermath è sparita"; Game ha firmato per la Geffen (sempre Interscope) e se n'è andato per la sua strada. Certo il passato è ancora lì che lo tormenta (basta vedere la copertina, praticamente identica alla precedente ma nera), Game è in cerca di gloria senza dover rendere merito a 50 o Dre, perchè come dice lui stesso nel Bonus DVD: "Il concetto di quest'album è la vendetta".

01. Lookin' At You (produced by Urban EP Pope)
Ottimo inizio. L'attacco di Game è spettacolare: "Guess who's back on  a West Coast track, I'm the muthafuckin' messiah of Gangst Rap";  la base è scura e picchia di brutto come il Dre di qualche anno fa. Ecco, mettiamolo subito in chiaro, il disco è pieno di riferimenti al Dottore, sia dal punto di vista musicale che dalle numerosissime citazioni, quindi fateci l'abitudine. La parte centrale della canzone con il parlato è un po' pesante, ma Game rappa davvero bene, spettacolare anche l'attacco sulla seconda strofa in crescendo. Simpatico il finale con la finta citazione dell'acerrimo nemico. Game apre i suoi concerti con questo pezzo e vi assicuro per esperienza che è una cosa devastante. 10/10

02. Da Shit (produced by DJ Khalil)
Passabile, il beat è un campionamento usato magari un po' troppo spesso, tra l'altro proprio dallo stesso DJ Khalil l'anno precedente con Xzibit. Essendo piuttosto lunga stanca però ascoltatela tutta perchè le battute finali sulla situazione Geffen/Aftermath sono spassose. 7/10

03. It's Okay (One Blood) feat. Junior Reid (produced by Reefa)
Forse la canzone più famosa di The Game, partita come street-single senza tante pretese ha avuto un successo assurdo, tanto che giustamente è stato girato anche un video per questa canzone. Il beat all'inizio non è molto convincente ma se ci si lascia prendere dal ritmo si viaggia, personalmente non ho alcun problema con il "one blood" ripetuto, anzi mi piace. Come testo e flow Game è ai suoi massimi livelli. 9/10

04. Compton feat. Will.i.am (produced by Will.i.am)
C'è chi dice che se Will.i.am fa un anthem della tua città c'è da incazzarsi, se poi questa città è Compton.. però il risultato è una buona canzone, base old school che ricorda il suono grezzo dei primi NWA. Game fa il suo lavoro ma il ritornello sa troppo di già sentito. 8/10

05. Remedy (produced by Just Blaze)
Il campionamento di Just Blaze è veramente scadente, un semplice copia e incolla senza personalità. Di solito non li sopporto i beat così ripetitivi ma Game rappa veramente bene, veloce, perfettamente a suo agio. Se siete dell'umore giusto, ha il suo perchè. 7/10

06. Let's Ride (produced by Scott Storch)
Bomba! Scusatemi ma io adoro questa canzone. Scotto Storch sforna un beat West a manetta, devastante nel ritornello, e Game se la gioca mica da ridere, anche se a volte cade in certe rime tipo "Eve/Eve" o "G-Thang/G-Thang". Molto bello anche il video: Bloods, Lowrider, Compton! 10/10

07. Too Much feat. Nate Dogg (produced by Scott Storch)
Classica traccia alla Scott Storch, ora io la skippo quasi sempre perchè non ci trovo niente di speciale, suona veramente "da computer". Nate Dogg canta malissimo (se volete il vero Nate andate a sentirvi "Crazy" di Snoop Dogg) e anche Game non c'è, decide di rispolverare il suo vecchio flow, ma non era veramente il caso. Comunque va detto che ho sentito parecchi commenti entusiastici su questo pezzo, quindi a ognuno la sua opinione. 7/10

08. Wouldn't Get Far feat. Kanye West (produced By Kanye West)
Classica traccia alla Kanye West. Che vi devo dire.. già sentita e risentita, le solite vocine. Kanye le robe migliori le tiene per sé o al massimo le da a Jay-Z, non certo a The Game. Però è rilassante e ci sta anche. Simpatica l'idea di fare il finale uguale identico a "All About U", cambiando però i nomi. Astuto il video, sfotte tutti gli stereotipi dei video Rap ma allo stesso tempo li utilizza. 7/10

09. Scream On 'Em (produced by Swizz Beatz)
Che schifo. Swizz Beatz sei una disgrazia! 3/10

10. One Night (produced by Nottz)
La mia canzone preferita dell'album (beh quasi, guardate in fondo..). Partiamo del beat: piano troppo West, si ricorda lo stile di Dre, ormai l'abbiamo capito, ma un Dre decisamente in forma. Il ritornello è davvero bello e diverso dal solito, a me personalmente fa troppo ridere, e tanto per chiarire non parla di donne, ma di amici falsi! Come testi e flow Game è alla massima potenza, semplicemente perfetto. Il nostro se la prende con quelli che hanno lasciato la BlackWallStreet dopo che lui ci ha investito parecchi soldi; il bersaglio principale è il fratellastro Big Fase. Capolavoro. 10/10

11. Doctor's Advocate feat. Busta Rhymes (produced by Jonathan "J.R." Rotem)
Game riprende il flow della mitica "Start From Scratch", soltanto che lì piangeva per motivi seri mentre qua piange per Dre e il tutto risulta un po' ridicolo, detto francamente. Busta dà una mano all'amico e ne esce davvero un bel pezzo, anche la produzione è decisamente valida, con un piano che crea l'atmosfera giusta. 8/10

12. Ol' English (produced by Hi-Tek)
Bella, molto rilassante, sembra di essere lì la sera a Crenshaw in Lowrider. Game racconta la vita di strada in maniera tranquilla e riflessiva su un beat dolce di Hi-Tek. L'unica nota negativa è il fatto che si tratti della seconda canzone lenta di fila e forse è un po' troppo. 8/10

13. California Vacation feat. Snoop Dogg & Xzibit (produced By Jonathan "J.R." Rotem)
Mai amato questo tipo di tracce, JR secondo me ha combinato un mezzo pasticcio, crea un beat potente che picchia parecchio ma non dice niente, specialmente durante il ritornello, mai sentito un campionamento peggiore di "Funky Worm", come si fa a rovinare "Funky Worm"? La collaborazione con Snoop e X to tha Z però è convincente e così si porta a casa il risutlato. 8/10

14. Bang feat. Tha Dogg Pound (produced by Jelly Roll)
L'unica nota positiva del beat è che cerca di dare un'atmosfera scherzosa ad un album molto serio, per il resto fa abbastanza schifo, è la classica "traccia di riempimento" giusto per far numero. Game sembra che dorme, con Kurupt si integra malissimo e Daz è quasi insopportabile. 7/10

15. Around The World feat. Jamie Foxx (produced by Mr. Porter)
Jamie Foxx è uno dei miei attori preferiti ma come cantante lo trovo terribilmente noioso. Ci si addormenta dopo due secondi. Skip. 5/10

16. Why You Hate The Game feat. Nas & Marsha (produced by Just Blaze)
Una delle più belle canzoni che abbia mai sentito. Just Blaze confeziona un beat di ispirazione "Gospel" che colpisce nell'anima mentre Marsha canta in modo angelico. Game e Nas hanno due voci molto simili, se facessero un album insieme sarebbe la fine del mondo, sono un duo strepitoso. Liriche bellissime, specialmente l'ultima strofa di Game quando il beat rallenta. Bellissimo anche il saluto finale del nostro, così si chiude un album. 10/10

Con "Doctor's Advocate" Game ha tolto davvero parecchi dubbi: si ce la può fare senza Dre, anzi senza Dre è anche meglio. Quanti sono gli artisti che possono dire questo? Mmm, solo lui! Il prodotto è confezionato con cura, a partire dallo stupendo libretto passando per le basi, quasi sempre molto curate, e per la voce di Game, decisamente migliorata, anche se sotto il punto di vista dei testi i limiti restano tutti, il "name-dropping" sarà anche calato ma resta comunque dilagante.
E per chi si aspettava un disco pieno di diss contro 50 Cent e la G-Unot, siete stati serviti! Niente! 50 viene nominato soltanto due volte quasi sottovoce e senza alcuna cattiveria. Per quanto mi riguarda, nonostante i già citati limiti, ritengo questo disco il migliore uscito nel 2006 e aggiungo che se fossero state inserite left-over quali "Gutter" e "Hustler's Dream" al posto dei pochi pezzi scadenti arrivavamo quasi al classico.

VOTO: 8/10

di Davizz