BLOODS "DAMU RIDAS"

Questo bellissimo disco stato realizzato da un gruppo di Bloods che facevano parte dei Denver Lane di South Central e dei Crenshaw Mafia di Inglewood, molti dei quali avevano gi partecipato al progetto "Bangin' On Wax" dei Bloods & Crips; infatti, proprio da quell'esperienza che nacque il gruppo.
Purtroppo la maggior parte dei membri ha fatto una brutta fine: B-Brazy (il rapper pi famoso e rispettato del gruppo), Lil' Laniak, Peanut, G-Spider, Tip-Toe sono morti, uccisi da Crips o da Messicani; Lil' Hawk in prigione; mentre sono liberi G-Len, June Dawg, Green Eyez, Red-Rumand, Lil' Leak, Big Wy e Suga Buga, questi ultimi in particolare hanno formato il duo "The Relativez" e hanno pubblicato due album. Da ricordare infine che "Damu Ridas" fu un successo ed certificato oro, ad oggi ha venduto pi di 600.000 copie.

01. Damu Ride
Si parte subito con un capolavoro, in assoluto la mia canzone preferita dei Bloods. Il beat troppo fonky e simpatico, mette troppo di buon umore, fa pensare alle giornate estive. B-Brazy fa dei grandi numeri, ha un flow stupendo, e spara rime del tipo: "I'm gonna kill me some Crabs / (What do you consider Crab?) / Fags with flue rags". Bello anche il video, realizzato nei quartieri, girando in Lowrider, con centinaia di Bloods vestiti, ovviamente, di rosso, a fare da coreografia. 10/10

02. Why Must I Be Like That
Se conoscete gi i Bloods & Crips sapete qual' il loro modo di fare canzoni: basi allegre P-Funk ispirate a classici del passato con liriche gangsta esaltando la propria gang e insultando gli avversari. Cosa vi devo dire, funziona! Qui riprendono a manetta "Cutie Pie" dei One Way, beat P-Funk per eccellenza. Ottimo pezzo. 9/10

03. Comin' Straight From The Brain
Un altra bomba, un'altra base stupenda, torna B-Brazy a farla da padrone, ha troppo stile, un peccato che la vita di gang ci abbia portato via un grande rapper. La mia preferita insieme a "Damu Ride". 10/10

04. YGB's Are The Braziest
Altro celebre campionamento. Pezzo accettabile ma niente di speciale, certo tra tutti spicca ancora una volta B-Brazy con un ottima strofa. 7/10

05. Bitches Can't Ride For Free
Canzone un po' sottotono, il beat non mi prende molto, troppo lento. 6/10

06. Kill Crabz
Un intermezzo cantato come un coro da stadio rivolto contri i Crips. S.V.

07. Give A Mad Ass Fuck
E non poteva mancare il suono Zapp & Roger, considerando che la loro canzone "Piru Love" non altro che una ripresa del beat di "Computer Love". Carina, ai Bloods non glie ne frega un cazzo e non avevamo dubbi. 8/10

08. Wut Dat Mafia Like
Parte male con un piano stonato venuto dal '700, poi per parte la traccia vera, con scratches che ci riportano agli anni '80, cos come il beat. Pezzo di Old School Rap. 8/10

09. Do You Wanna Roll To Figueroa
Canzone un po' noiosa, il beat direi che fa quasi East Coast. Figueroa una zona pi o meno nel centro di Los Angeles. 7/10

10. Skits
Skit dove tutti quelli che parlano sono fumati. S.V.

11. Nigga Can't Fuck With This
Simpatico l'inizio che cita la famosa scena di Randy Watson e i suoi Sexual Chocolate dal "Principe Cerca Moglie", parte poi il beat P-Funk anni '80 e i Bloods rappresentano la Crewnshaw Mafia. 8/10

12. We Don't Give A Fuck
Un po' confusa, il campionamento in questo caso meno efficace. 5/10

13. True Flue Killer
Avanti coi beat che sanno troppo di gi sentito, ma si sa cos che va. La storia sempre la solita, disco molto omogeneo non c' dubbio. 7/10

14. C-K Free Style
Bella, quasi Raggae, un'altra traccia molto estiva. Ma non assurdo che dei gangstas rappino con un modo cos divertente su basi cos simpatiche? Solo in America. Non so se un vero freestyle ma l'atmosfera quella, i rapper si alternano alla grande. 8/10

15. Fucc Crabz
E figuratevi se non ci mettevano un po' di "I Rather Be With You" di Bootsie Collins mischiandola con "Dazz" dei Bricks. Entrambe i pezzi vengono ripresi malissimo, rallentandoli. Una vera schifezza. 4/10

16. Bullets Have No Names
Finale addirittura serio contro la violenza, eh mi sa che un po' troppo tardi. Bellissimo pezzo R&B che non c'entra niente con il resto del disco, con una bella produzione rilassante. E' una canzone positiva, ora ci si chiama "fratelli". La domanda nasce spontanea: ma non ci vorrebbe un po' di coerenza? 8/10

I dischi dei Bloods e dei Crips rappresentano un caso unico nella storia della musica, difficile esprimere un giudizio. Visti tutti i soldi che giravano intorno al Gangsta Rap nella prima met degli anni '90, questi veri gangstas hanno pensato bene di buttarsi nel business; potrebbero quindi sembrare dei rapper improvvisati, ma non cos, hanno veramente talento ed un peccato che si siano rimasti imprigionati nella logica delle gang. Come detto le basi sono praticamente tutti campionamenti pi o meno spudorati, quindi sotto il punto di vista musicale non aspettatevi niente di nuovo, ma se vi piacciono le basi allegre e il P-Funk merita sicuramente.

VOTO: 8/10

di Davizz