E-40

"Io rappresento la Bay Area" questo rappa Earl Stevens, meglio noto come E-40, in una sua tipica lirica su "Rapper's Ball in collaborazione con Too Short & Jodeci's K-Ci", il primo singolo dell'album intitolato Tha Hall Of Game. Conosciuto anche come Forty Wata e Forty Fonzarelli, E-40 è sempre stato attivo nel mondo del Rap avendo la buona capacità di sapersi sempre evolvere, collaborando con artisti del calibro di 2Pac, Too Short, The Luniz, Suga T., Ant Banks, B-Legit e Tonecapone.
"Io metto il cuore in ogni canzone del mio album, lo dico perchè ognuno si aspetta da me che io venga sempre con della fottutissima merda creativa, io non posso espormi con della semplice merda, devo dare il meglio" dice questo veterano della Bay Area. "Tha Hall Of Game" è l'ennesimo cambiamento di composizione da quando fece uscire le prime registrazioni soliste e i lavori con il suo gruppo-famiglia, i The Click (composti da Suga T., B-Legit e D-Shot.)
Solo nel 1995 pubblicò 2 album, uno con i The Click intitolato Game Related e un lavoro solista intitolato In A Major Way, che lo affermarono saldamente come uno dei più grandi artisti della scena Rap West. Il successo commerciale del suo album solista fu dovuto fortemente alla hit "I-Luv", ma anche da canzoni come "Smoke 'n' Drank, Sprinkle Me con Suga T." Una delle canzoni più particolari però dell'album è "It's All Bad" dove sentiamo rappare il figlio di E-40, Lil' E-40, che sarà presente anche nell'album successivo. Tuttavia la traccia che segnò il lato artistico di E-40 per fu "Dusted & Disgusted" dove E-40 rima insieme al meglio della Bay-Area, ovvero 2Pac, Mac Mall e Spice 1. "Quando iniziai capii che quella merda era unica per il suo tempo" ricorda il rapper riguardo l'album Record Haters, in particolare riferendosi alla sua hit underground "Mr. Flamboyant". Qui, E-40 dimostra il suo unico ed inconfondibile stile di rapper. Le più grandi influenze come lui stesso afferma sono da ricercarsi in KRS-One, Calvin T, UTFO e Too Short. Con la popolarità corrente di E-40 è da ricordare il fatto che oggi sono molto pochi i rapper religiosi con il suo stile e il suo vocabolario, ma lui non ha problemi a scherzare sul lavoro che ha svolto in questi 6 anni di carriera. Sicuramente in ogni forma d'arte questa risposta è la norma per chiunque è diventato ed ha cambiato nel tempo quello che è adesso e sicuramente E-40 questo l'ha fatto.
Infatti l'album successivo "Tha Hall Of Game" è un album molto diverso rispetto ai precedenti, troviamo infatti delle produzioni molto più curate e con delle rime molto più pazze, cosa che si può notare soprattutto nel pezzo "Circumstences". Alcuni tra i più importanti produttori tra quelli di questo album è Studio Ton (responasibile di molti inresistibbili campionamenti e traccie funk come "Keep Pimpin"), Ant Banks produttore di "Rapper's Ball" e Tonecapone che è addirittura incluso nei crediti della famosissima traccia dei Luniz "I Got 5 On It". Per ascoltare una delle più professionali produzioni di Tone basta ascoltare "Ring It in collaborazione con Spice 1 e la vocalist Harm). E-40 ha creato anche un punto di fusione tra le parole prese da "Pimp Talk" di Big Mike e "Mack Minister" di Tha Sheik dove descrive in grandi linee la vita del ghetto, una tra le sue frasi più famose è: the street and the lifestyle that goes hand in hand with it. Ad esempio in "Million Dollar Spot" con 2Pac dice "It's about a place where there's illegal business.. It can be anything". Tra le altre canzoni da citare ricordiamo "Things'll Never Change" e "That's The Way It Is" dove si capisce la vera vita del ghetto. Questo è considerato l'album migliore di E-40, infatti spiega brevemente come è nata "Rapper's Ball" (la traccia migliore): "Ant Banks venne da me con una traccia intitolata "Playboy Short", ne abbiamo cosi creato un remix ma volevo assolutamente farla con Short, cosi lo contattai e decidemmo di portare con noi anche K-Ci, tuttavia lui era in California, cosi l'abbiamo raggiunto e abbiamo registrato con lui. Nel 2002 E-40 ha pubblicato il suo nuovo album Breakin News, lanciato dal singolo "Quarterbackin", ottenendo un ottimo successo. E-40 ha dimostrato a tutti che è uno dei maggiori innovatori dell'Hip Hop, una forte personalità aiutata da un vocabolario molto particolare lo hanno trasformato da un ghetto-style in un creatore di rime molto attivo dal '90 ad oggi. Proprio questa spinta verso l'innovazione l'ha fatto diventare il maggior rappresentante del Bay Area Hyphy, un nuovo genere musicale nato nel 2004 con sonorità molto simili al Crunk. E-40 ha firmato per l'etichetta di Lil' Jon e il 14 Marzo 2006 ha pubblicato My Ghetto Report Card, lanciato dal singolo "Tell Me When To Go" feat. Keak Da Sneak, con l'obbiettivo di portare il Bay Area Hyphy in tutta la nazione. Il disco ha esordito al numero 3 di Billboard (numero 1 nella classifica Rap) vendendo più di 100.000 copie e diventando così il disco di maggior successo di E-40.

di Mr.Dirty