SUGA FREE "THE NEW TESTAMENT: THE TRUTH"

Dopo qualcosa come sette anni dalla pubblicazione di un classico come "Street Gospel", Suga Free, il pappone di Pomona, torna sulla scena con il suo secondo album da solista per mettere definitivamente il proprio nome nel mappamondo del Rap, in a real way.

01. Interlude-1 (Produced by DJ Quik)
S.V.

02. Why U Bullshittin' (Part 2) (Produced bt DJ Quik)
Suga Free e Quik riprendono una delle prime canzoni che realizzarono insieme. Forse non c'era bisogno di una seconda parte ma una cosa è certa: non è cambiato niente, già dall'inizio dell'album si capisce che Free è ancora il Re di Pomona. 8/10

03. Thinkin' (Produced by DJ Quik)
Questo è il singolo e video dell'album ed è sicuramente uno dei momenti più belli dell'album, la base molto allegra e solare porta il marchio di fabbrica del Quiksta e e Suga Free butta giù un gran bel testo molto simpatico. 10/10

04. He's Pimpin She's Hoein' feat. War Zone Rydaz (Produced by Fastlane)
Forse la canzone più brutta che Suga Free abbia mai fatto, la base è orrenda. 4/10

05. Angry Enuff (Produced by DJ Quik)
Fantastica! Un'altra bomba del duo Quik & Free. Questa è una di quelle canzoni che mi mandano veramente fouri, grandissima base e mitico Suga Free che usa la sua voce al meglio, cambiando tonalità e canticchiando nel ritornello. Troppo divertente. 10/10

06. Born Again (Produced by DJ Quik)
Altra bomba sempre del mitico duo da Compton e Pomona. Quik già di suo fa basi molto allegre ma quando le fa per Suga Free fa veramente le più spensierate, naturalmente sempre curatissime sotto ogni aspetto. In questo pezzo, forse il più divertente dell'album, Free rappa come fosse un predicatore. 9/10

07. You Just Won't Stop Talkin' feat. Pryncezz (Produced by Crawfdog) 
La base, un po' grezza ma simpatica, non è del Quiksta ma del suo socio Hi-C, aka Crawford. Il capolavoro in questa traccia lo fanno Suga Free e la sorprendente Pryncezz che nel ritornello fa sbellicare dalle risate. 8,5/10

08. Get Loose feat. Steele & Clue Dogg (Produced by Big Saccs & Lil Saccs)
Come dice Free questa è la canzone più "fly" del disco, molto veloce e perfetta da ballare. Nel ritornello Suga Free non dice niente ma canticchia in modo assurdo, come al solito spassosissimo. Grande base di Big Saccs. 8/10

09. Did I Do Dat (Produced by Frank Nitty)
Mi piace moltissimo, la base stupenda e molto delicata, lascia riposare un po' le orecchie dopo alcune tracce molto movimentate. Suga Free si adatta benissimo al beat e invece di usare il suo tipico stile un po' urlato usa la sua voce particolare su toni più bassi e ci riesce alla perfezione, sopratutto nello bel ritornello. 9/10

10. Don' t Fight Da Pimpin' (produced by DJ Quik)
Che bomba! Probabilmente avrete già sentito questa traccia sulla soundtrack di "True Crime: Streets Of L.A.". DJ Quik riprende la sua vecchia hit "Can I Eat It?" e la adatta magnificamente allo stile di Suga Free. Devo dire che il buon vecchio pappone in questa canzone mi manda veramente fuori, strepitoso. 10/10 

11. High Heels feat. Kokane (produced by Big Saccs)
Ed ecco che i due nativi di Pomona (Suga Free e Kokane sono amici fin dall'infanzia) collaborano per questa hit che ha avuto un grande successo nei club californiani. Non è il mio genere, la base non mi piace molto, comunque è un buon pezzo. 7/10

12. Pay Me feat. Hi-C (produced by Big Saccs & DJ Koki) 
E arriva finalmente qualcuno del camp di DJ Quik tra gli ospiti, il grande Hi-C, che tra l'altro ha pubblicato il suo terzo album a pochi giorni di distanza da "The New Testament: The Truth". La base è molto buona, Saccs si conferma un ottimo produttore. Il ritornello sckratchato però non è il massimo. 7/10.

13. Yo Momma Yo Daddy (produced by DJ Quik)
Velocissima, DJ Quik parte a mille con la sua base più rapida di sempre, Suga Free ci sta dietro e accelera anche lui, il ritornello in talk-box pure quello è sparato.. fermate il treno, voglio scendere. 6/10 

14. She Get What She Pay Foe feat. Morris Day (Produced by DJ Quik & Freeze) 
Un capolavoro. Gran parte del successo di questa canzone va a DJ Quik che ci propone un suono Funk delle origini, quasi una sorta di Soul della vecchia scuola. Suga Free è grandioso anche in questo caso e il grande Morris Day, uno dei migliori Fonksta della storia, fa un ritornello davvero spettacolare. 10/10

15. Circus Music feat. Chingy (produced by DJ Quik) 
L'album si chiude con vero e proprio classico. Il Quiksta riprende la musichetta divertentissima del circo ma la migliora e la amplia, legandola perfettamente al contesto della canzone; si tratta sicuramente di una tra le basi più interessanti dell'intera carriera di DJ Quik. Suga Free e Chingy sono favolosi, si alternano alla perfezione su questa spettacolare traccia. 10/10

16. Outro (Produced by DJ Quik)
S.V.

In conclusione posso affermare che questo è, a mio modesto parere, il miglior album uscito nel 2004, praticamente un classico. Suga Free in questi anni ha continuato a portare avanti il suo stile ed è diventato un'icona del West Coast Rap. DJ Quik ha tirato fuori alcune delle sue migliori basi di sempre e ha tolto definitivamente ogni dubbio a chi ancora ne avesse, è lui il numero uno.

VOTO: 9,5/10

di Davizz