PENTHOUSE PLAYERS CLIQUE "PAID THE COST"

I Penthouse Players Clique sono un duo composto da Playa Hamm e Tweed Cadillac, originariamente faceva parte del gruppo anche DJ Quik ("eravamo un gruppo prima che io diventassi solista. Era come il mio primo gruppo e gli avevo promesso quello che penso molti buoni figli di puttana fanno: che, se avessi avuto successo, sarei tornato indietro e avrei pensato a loro. Quindi ho lasciato il gruppo per seguire la mia carriera solista e questo ha reso tutto un po' più facile per loro perchè erano differenti"). Nel '92 i PPC pubblicarono il loro album d'esordio, interamente prodotto da DJ Quik, per la Ruthelss Records di Eazy-E e quello fu l'unico album del gruppo. Da allora Playa Hamm, che appare in diversi dischi di DJ Quik, e Tweed Caddilac seguirono le loro carriere soliste.

 

01. N-Trance (produced by DJ Quik)
Intro. S.V.

02. Undaground Boss (produced by DJ Quik)
L'album si apre con una grande traccia, DJ Quik riprende una mitica canzone James Brown che crea un'atmosfera Funky ma allo stesso tempo Gangsta. Playa Hamm butta giù delle rime belle toste ma col suo consueto stile "smooth". 9/10

03. Chekmate (produced by DJ Quik)
Suono molto Old School, così come nella maggior parte nel resto del disco, che però stanca in fretta. Anche Playa Hamm non convince. 6/10

04. Trust No Bitch feat. Eazy-E, DJ Quik & AMG (produced by DJ Quik) 
Bomba! Questa traccia è storica perchè è l'unica canzone pubblicata in cui si trova una collaborazione tra Eazy-E e DJ Quik. Quik apre la traccia alla grandissima e a seguire arriva Eazy-E, che spacca anche di più. La base è molto interessante, perchè è nettamente un pezzo G-Funk e in quel periodo il G-Funk stava ancora nascendo. Divertente l'outro di DJ Quik in cui cita un sacco di bitches ma è Eazy-E a metterci l'ultima parola, ah-ah! 10/10

05. U Cain't Check Me (produced by DJ Quik) 
Traccia molto confusa, il beat è scarso. Playa Hamm non è che sia un grande liricista ma se la cava abbastanza bene. 6/10

06. Jealous Knukle Heads (produced by DJ Quik) 
Canzone molto simile alla precedente, dura solo un minuto. 5/10

07. Jus 2 Kep Yo Attenchun (produced by DJ Quik)
Il suond è accettabile ma Playa Hamm è di una noia assurda. Anche questa da skippare. 5/10

08. P.L.F. (produced by DJ Quik)
Base scandalosa di DJ Quik, veramente di una banalità che non ci si aspetta da lui. Scarsi i due P.P.C. 5/10

09. Blak Iz A Poet (produced by DJ Quik)
Che brutta base, è evidente che sono stati i P.P.C. a chiedere al Quiksta di produrre con queste sonorità ma così è veramente talento sprecato. Playa Hamm dopo tutte questa canzoni è di una noia. 5/10

10. Explanation Of A Playa (produced by DJ Quik)
Questo è uno dei singoli dell'album ma onestamente non mi sembra una traccia potentissima, forse è anche per questo che l'album non ha venduto molto. Carino il sax e gli scratches nel ritornello, decenti le liriche di Playa Hamm. 7/10

11. They Don't Know (produced by DJ Quik)
Spettacolo! La chitarra elettrica, costantemente in sottofondo, rende questa canzone una vera bomba. Su questa base Playa Hamm ci viaggia su alla grande. 9/10

12. Nathen's Changed (produced by DJ Quik)
Altra canzone discutibile, la base è davvero orrenda, tranne certi passaggi. 5/10

13. P.S. Phuk U 2 feat. DJ Quik (produced by DJ Quik)
Bellissima questa canzone e anche il video è carino. Eazy-E fa il maestro di cerimonie e introduce i vari rappers con il suo stile sempre mitico ("If you do nothing, say nothing, you will never be nothing"). DJ Quik è devastante! Non solo fa una base troppo potente, guidata da un grandissimo piano, ma butta giù una strofa tostissima in cui dissa l'East Coast ("So if you're lookin' in The Source mag' and don't see me, it's 'cause the fuckin' East Coast is the enemy"). 10/10

14. Smooth (produced by DJ Quik)
Traccia simpatica, con un bel beat, molto solare. Playa Hamm rappa a bassa voce e non è che sia il massimo. 7/10

15. Handle Yo Bizness (produced by DJ Quik)
Interlude. S.V.

16. Pimp Lane (produced by DJ Quik) 
Un'altro beat scarso, pessimo Tweed Cadilacc. 5/10

17. X-It (produced by DJ Quik)
Outro. S.V.

Questo è un disco dimenticato, infatti in giro non si trova più. Le basi di DJ Quik sono sotto tono e i P.P.C sono dei rapper davvero mediocri, si salva giusto qualche strofa di Playa Hamm.

VOTO: 6/10

di Penny Law