DJ QUIK "RHYTHM-AL-ISM"

A tre anni di distanza da "Safe + Sound" e un anno dopo "Street Gospel" di Suga Free (interamente prodotto da DJ Quik), con la Profile Records ora assorbita dall'Arista, celebre major di New York, il nostro si conferma con un altro classico, a conferma del suo momento d'oro. Certo se mettiamo a confronto le copertine dei suoi ultimi due dischi ci rendiamo conto che qualcosa sicuramente cambiato: camicia blu, libretto rosa.. e-che-cos'??? E' che DJ Quik maturato ancora e che con questo disco ha voluto lanciare un messaggio chiaro a tutti i suoi detrattori, ma anche ai suoi fans, un messaggio che io interpeto in questo modo: "non potete mettermi in un angolo, non potete etichettarmi come un gangsta rapper, io sono qualcosa di pi e se non vi sta bene andate affanculo".

01. Rhythm-al-ism (Intro) (produced by DJ Quik)
L'album si apre con un'intro fantastica. Dopo averci dato il benvenuto Quik parte con una strofa unica in cui mostra le sue abilit di MC su un beat molto potente e veloce; spettacolare il finale. 8/10

02. We Still Party (produced by DJ Quik)
Una delle migliori canzoni dell'album ed soltanto il primo classico di molti che seguiranno nel corso del disco. E' la canzone che riassume tutto lo spirito di DJ Quik: una base fantastica che manda in delirio tutti i suoi fans con un testo che parla della voglia di fare sempre festa, nonostante tutti i problemi. Bellissimo il ritornello che riassume quanto appena detto. Stupenda la chitarra elettrica in sottofondo di lui o non lui? Ma certo che lui.. il grande Robert "Fonksta" Bacon. 10/10

03. So Many Wayz feat. 2nd II None & Peter Gunz (produced by DJ Quik & G-One)
Quik fa una breve intro in cui afferma che lui e i suoi soci sono alcuni dei migliori nel mondo del Rap e ce lo dimostra! La produzione stupenda, molto rilassante. Ad accompagnare Quik ci sono i 2nd II None e il rapper del Bronx Peter Gunz. Perfetto anche questa volta il ritornello cantato da una ragazza. 10/10

04. Hand 'N Hand feat. 2nd II None & El DeBarge (produced by DJ Quik)
Questo il primo singolo dell'album ed una scelta sicuramente azzeccata, anche se immagino che sia stato difficile per il Quiksta scegliere i singoli da questa incredibile collezione di hits. "Hand 'N Hand" mi piace un sacco; la base "smooth", ma pi movimentata rispetto alla precedente, mette subito di buon umore. Tutte e tre le strofe (di Quik, KK e The D) sono perfette, anzi i 2nd II None secondo me hanno messo gi i loro migliori versi di sempre. Ogni strofa si chiude con l'insegnamento alla Tony Montana: "Prima prendi il potere, poi prendi i soldi e quindi ti prendi la figa". Da ricordare anche El DeBarge che qui strepitoso, non riesco ad immaginarmi un cantante che avrebbe potuto fare un ritornello pi giusto di questo. Un classico. 10/10

05. Down Down Down feat. Suga Free, Mausberg & AMG (produced by DJ Quik)
Altra ottima canzone. E' un sound leggermente diverso da quello tipico del Quiksta, il beat martellante e ripetitivo ma coinvolgente. Le strofe di tutti e quattro i rapper sono molto buone e la base sembra fatta apposta per lo stile di Suga Free e AMG, ma quello che spacca di pi il giovane Mausberg che fa la sua prima apparizione ufficiale. 9/10   

06. You'z A Gangxta  (produced by DJ Quik)
Questo il secondo singolo e video (ambientato in una aula di tribunale con Snoop Dogg come giudice) dell'album. "You'z A Ganxsta" spiega chiaramente il cambiamento da "Safe + Sound" (DJ Quik il Blood legato ai Tree Top Piru) a "Rhytm-al-ism" (camicia blu in copertina, sfondo rosa per il disco.. quando si dice shokkare i fans); Quik afferma di non essere pi un gangsta e prende le distanze riguardo a due argomenti in particolare. Innanzitutto si parla della sua beef con MC Ehit che viene definitivamente chiusa in questa canzone e Quik parla inoltre della notte in cui venne ucciso Biggie; alcune delle persone presenti se la presero con Quik, forse per la sua amicizia con 2Pac, ma lui nega categoricamente ogni coinvolgimento. Bellissimo testo, bellissima base. 10/10 

07. I Useta Know Her feat. AMG (produced by DJ Quik)
Una delle mie canzoni preferite di DJ Quik e probabilmente la mia preferita dell'intero disco. Su una base troppo Funky il nostro, accompagnato da AMG, ci parla di una ragazza che conosceva nel 1991, una che andava con tutti, una "nave scuola". Questa canzone divertimento puro! A completare il tutto c' la mitica talkbox di DJ Quik.. e tutti celebrano. 10/10

08. No Doubt feat. Suga Free & Playa Hamm (produced by DJ Quik)
Si continua con un'altro classico. Il beat strepitoso e parte del merito va alla chitarra rockeggiante di Robert "Fonksta" Bacon. Le strofe sono tutte ottime, specialmente quella di Suga Free che chiude la canzone in una maniera favolosa. Divertente il ritornello: "No doubt, I got somethin fo yo mouth, no doubt ... now run and tell em what we all about". 10/10

09. Speed feat. AMG (produced by DJ Quik)
Fermatelo! Wow! Quik non si ferma pi!!! Su questa traccia Quik dimostra definitivamente di essere non solo un produttore ma anche un rapper che non ha nulla da invidiare a nessuno. Come dice il titolo qui si va veloci, il beat, guidato da una chitarra, viaggia via come non mai e Quik ci sta dietro alla grande, velocissimo. Bel testo e ritornello. 9/10 

10. Whateva U Do (produced by DJ Quik & G-One)
Per tutto il disco DJ Quik sperimenta diversi generi, pur non uscendo mai dalla linea guida che il P-Funk. Questa una "laid back track" con uno stile molto vicino al Jazz; una delle pi originali tracce che Quik abbia mai fatto. Il testo quello tipico di una canzone d'amore e il ritornello, specialmente quello cantato dalla ragazza, bellissimo. Sul finale Quik si lascia andare e va avanti diversi minuti con un Quik's Groove stupendo. 9/10 

11. Thinkin' Bout U  (produced by DJ Quik)
Dopo 10 tracce assurde giusto prendersi una pausa. Questa una traccia che non dice niente. 6/10 

12. El's Interlude feat. El DeBarge (produced by DJ Quik)
Quik lascia spazio a El DeBarge che per annoia troppo tanto, bench nel resto del disco non sbagli un colpo. Anche il beat monotono, altra canzone da saltare. 6/10 

13. Medley For A "V" (The Pussy Medley) feat. Snoop Dogg, Nate Dogg, AMG, 2nd II None, Hi-C & El DeBarge (produced by DJ Quik & G-One)
E questo non nient'altro che un party alla DJ Quik! E' uno dei marchi di fabbrica del Quiksta, che insieme all'amico G-One confeziona beat fantastico e allegro. Alla festa prendono parte i suoi amici storici, ai quali da poco si aggiunto El DeBarge, e in pi, direttamente dal Long Beach, Snoop Dogg e Nate Dogg che portano la canzone su un altro livello. Inutile dire di cosa si parla, il titolo dice tutto. Le parti migliori sono a mio parere quelle cantate da Nate Dogg e El DeBarge. Sul finale Quik ci piazza un freestyle al contrario, che pazzo! 10/10 

14. Bombudd 2  (produced by DJ Quik)
Quik riprende una famosissima traccia dal suo primo album; la classica canzone per fumarsi un cannone. Se prima si sperimentato con il Rock, con il Funk e con il Jazz qui regna il Raggae. 8/10

15. Get 2Getha Again feat. 2nd II None, AMG, Hi-C & El DeBarge (produced by DJ Quik)
Bellissima!!! Tutta la "famiglia" si riunisce e celebra il fatto di stare insieme. Le strofe sono una pi bella dell'altra, il ritornello favoloso e la base straordinaria. Per i veri fan del Quiksta questa canzone il massimo. 10/10

16. Reprise (Medley For A "V") (produced by DJ Quik & G-One)
L'album si chiude alla grandissima. Quik riprende il beat di "The Pussy Medley" e lascia che Robert "Fonksta" Bacon si scateni con la sua chitarra. Una delle strumentali pi belle che abbia mai sentito. 10/10

Questo disco una pietra miliare del mondo della West Coast, "oltre 70 minuti di musica non commerciale" tutti da gustare. Quik raggiunge le vette pi alte in materia di produzioni, nessun campionamento e basi una pi bella dell'altra a dimostrazione che il Quiksta il pi grande produttore della storia dell'Hip Hop. Se vi piace la musica non potete farvi scappare questo disco. 

VOTO: 10 e lode

di Davizz