SCARFACE

Il 9 novembre 1969, nei pressi della malfamata 5th Ward di Houston, Texas nasce Brad Jordan, ai piu' noto come Scarface. Proprio la vita dura e difficile di questa zona influenzera' la sua vita sia privata che musicale: la famiglia è disastrata, padre inesistente e madre che non lo può mantere, costringe il nostro a trascorrere la sua infanzia presso la nonna. La non agiata situazione economica ben presto lo spinge sulla strada e gia' a 10 anni viene ripetutamente arrestato e rilasciato dalla polizia per piccoli crimini inerenti lo spaccio e il furto. Il tempo passa e la svolta non arriva, e nel 1986 inizia la sua carriera di rapper a quanto dice lui piu' per tentar fortuna che per una vera e propria passione. Esce cosi' il suo primo singolo sotto il nome di Akshun dal titolo "Big Time" che non arriva al successo ma, fortunatamente, arriva alle orecchie di J. Prince, produttore esecutivo dell'etichetta Rap-A-Lot. Brad conosce 3 dei rapper che lo affiancheranno sotto il nome di Geto Boys: Bushwick Bill, Willie D e Big Mike, ed è qui che la vera avventura ha inizio. Escono 3 albums in 4 anni: Geto Boys, Makin Trouble e We Can't Be Stopped e nel 91 anche il suo primo album da solista intitolato Mr. Scarface Is Back. Poi ancora Uncut Dope con il gruppo e The World Is Yours da solista. Il successo non e' dei migliori ma è gia' chiaro a tuti gli addetti ai lavori che l'esplosione di un terzo polo contrastante quelli east e west e' imminente. Ma nel 1992 qualcosa si rompe nell' equilibrio mentale di Brad Jordan; la voglia di rivalsa contro un mondo che non gli ha regalato molto e' tanta e violenta, il successo musicale stenta ad arrivare, i figli a carico sono già tre e preso dalla disperazione tenta il suicidio. Questo episodio lo aiuterà a fermarsi a riflettere sulla sua esistenza e capire che la musica e' l'unica via di uscita. Scrive i testi di Till Death Do Us Part dei Geto Boys in uscita nel '93 e il successo arriva spinto dai 2 singoli "6 Feet Deep" e "Bring It On", dove per altro in 8 minuti si esibiscono tutti gli artisti Rap-A-Lot del tempo. Il disco ottiene un buon numero di vendite.
Approfittando del momento sicuramente positivo 'Face prepara The Diary, che lo affermera' come rapper piu' conosciuto e affermato della cosidetta "Third Coast". Il disco esce accompagnato dal singolo "Hands Of The Dead Body" in duetto con Ice Cube dove i due fanno un proclamo contro la violenza delle istituzioni nei confronti dei rapper del momento. E' un successo inaspettato e grandioso che spinge Scarface a fare nuovi progetti. Ma i problemi personali di Bushwick Bill, che pure tenta il suicidio perdendo nel colpo sparatosi un occhio, e forse l 'invidia da parte di Big Mike per il suo successo lo spingono a sciogliere i Geto Boys. Arriva un duetto con 2Short su un disco di quest'ultimo in cui in "Fuck Faces" insulta palesemente chi gli sta girando le spalle. Scarface fonda personalmente il gruppo Facemob che produce nel 1996. I tre (lui, Dmg e Devin Tha Dude) ottengono un buon numero di vendite ma riportano l'ormai affermato rapper nel mondo dell'Underground. Arriva un periodo di calma piatta. Un anno di riflessione e poi si ricomincia il lavoro. Scarface decide di non abbandonare l'amico Willie D e con lui fa uscire, sempre sotto il nome di Geto Boys, The Resurrection e l'anno dopo ancora da solista The Untouchable. Nell'album è presenta la collaborazione con 2Pac "Smile", singolo di ottima fattura e successo. Scarface è indiscutibilmente in questo momento il re del South votato al rap. Nel 1998 esce anche My Homies. Forse appagato dal successo si limita a vedere i suoi introiti crescere a produrre il figlo Too Law, per altro gia' presente in Bring it On, e i 5th Ward Boyz. Fino al 2000 non escono suoi lavori. Si pensa a un possibile passaggio a produttore esecutivo e a un ritiro dall'attivtà di cantante. Ma 'Face non ne vuole nemmeno sentir parlare e eccolo di nuovo fuori con The Last Of A Dying Breed nel 2000 e Da Good Da Bad And Da Ugly, ancora con Willie D, nel 2001. I due album non sono tra i suoi piu' riusciti ma lo tengono comunque tra i nomi piu' noti della scena. Ma nel 2002 succede l'impensabile. Scarface abbandona la Rap-A-Lot e accetta la carica di presidente della Def Jam South per cui fa uscire The Fix, lanciato dal singolo di grande successo "On My Block". Riguardo quest'album vi sono pareri contrastanti, acclamato da parte del pubblico e della critica come capolavoro, non soddisfa i puritani di Scarface in quanto l'album è lontano da quelle sonorità che erano abituati ad ascoltare. Ma dopo 9 mesi eccolo tornare al vecchio stile: produzioni J. Prince e Rap-A-Lot Houston Sound in cui ritorna la cattiveria con cui tutti lo hanno conosciuto, questo è Balls and My Word, in cui l'unica pecca che si può notare è che tra i vari e splendidi featuring manca il caro Willie D, in uscita con un suo ennesimo album solista, e che si dice non abbia per niente gradito la nuova versione di Scarface vista in The Fix, ma nel 2005 i mitici Geto Boys sono tornati con uno degli album più belli degli ultimi tempi The Foundation, Scarface, Willie D e Bushwick sono in gran forma e sfornano hits quali "Yes Yes Y'all", "G-Code", "Leanin' On You" e "I Tried". Attualmente Scarface sta lavorando al suo prossimo album da solista per la Rap-A-Lot. Sono passati molti anni da quando abbiamo sentito 'Face nei primi versi e tante cose sono cambiate, ma dopo l'uscita del suo ultimo lavoro siamo tutti certi di volerlo ancora ascoltare e di poter assaporare quelle emozioni che solo i grandi artisti come lui possono lasciare.

di Mr.RawBee