STRETCH

Randy "Big Stretch" Walker faceva parte del gruppo Live Squad insieme a suo fratello Majesty. Il gruppo pubblicò l'EP Heartless/Murderahh con la Tommy Boy Records nel 1993. Essi registrarono anche un album per il loro mini-movie "Game Of Survival" e incisero diverse canzoni su molti mixtape, tra queste meritano di essere ricordate "Big Time" con 2Pac & E-Money Bags e "Cheese". 
Stretch incontrò per la prima volta 2Pac grazie a Shock-G nell'Estate del 1991, i due diventarono subiti grandi amici. Come ha detto Shock-G: "Io e Stretch avevamo una connessione molto forte, ma c'era un legame ancora più forte tra lui e 2Pac. Era una relazione tra uomini che non avevo mai visto, è stato amore a prima vista. Loro si volevano bene l'un con l'altro come due fratelli inseparabili. Non penso che abbiano speso più di pochi minuti divisi l'uno dall'altro da quando si conobbero, questo fino a quando spararono a 'Pac per la prima volta a New York anni dopo. La sua camminata, il suo taglio di capelli, le sue pistole e la sua parlata erano sempre roba nuova e lui ha influenzato lo stile di 'Pac".   
Stretch è apparso su canzoni come "Crooked Ass Nigga" e "Tha' Lunatic" di 2Pacalypse Now, "Strugglin'" e "5 Deadly Venomz" di Strictly 4 My N.I.G.G.A.Z..., "Stay True" e "Under Pressure" di Thug Life Volume 1 e  "God Bless The Dead" del  Greatest Hits. In quest'ultima canzone 'Pac dice "Rest in peace Biggie Smalls", secondo Shock G egli si riferiva proprio a The Notorious B.I.G ma è più probabile che la canzone sia stata incisa nel '93 in memoria di Deon Evans aka Big D The Impossible aka Biggie Smalls, produttore e amico di 'Pac e Stretch. 
Stretch era un membro dei Thug Life ma per qualche motivo sconosciuto non lo era in maniera ufficiale. L'amicizia tra 2Pac e Stretch deteriorò nel 1994 quando spararono a 2Pac in un agguato a New York. Stretch era lì con lui ed assistette alla scena. Da quando 2Pac entrò in prigione nel 1995 Stretch incominciò a frequentare il camp della Bad Boy, il che fece molto arrabbiare Tupac, il quale non gli rivolse mai più la parola. Stretch è stato ucciso in stile di esecuzione a Jamaica Queens, New York il 30 Novembre del 1995, esattamente un anno dopo l'agguato a 2Pac. Nella canzone "Against All Odds", tratta dal suo ultimo disco ufficiale "Makaveli: The Don Killuminati - The 7day Theory", 2Pac fa un commento sulla morte di Stretch dicendo: "E quel negro che era amico mio, adesso è morto. Cambio di parti, credo che i suoi nuovi amici lo volessero morto". I "nuovi amici" di Stretch sono The Notorious B.I.G. e lo staff della Bad Boy Records, con i quali Stretch era solito stare nel periodo tra il '94 e il '95. Si sa che 2Pac ha visitato la tomba di Stretch mentre il camp di B.I.G. non l'ha mai fatto, qualcuno ha insinuato che quest'omicidio sia stato ordinato da Tupac ma ciò è totalmente insensato. Stretch e Majesty erano anche due produttori, Stretch per esempio ha prodotto canzoni come "Take It In Blood" e "Silent Murder" per l'album di Nas "It Was Written"; ha prodotto molte tracce per 2Pac fin dai tempi di "2Pacalypse Now" a "Thug Life", tra tutte vanno ricordate "Holler If Ya Hear Me", "5 Deadly Venomz" e "Nothing To Loose". Nel 2003 Grand Imperial ha pubblicato un mixtape intitolato The Best Of Stretch nel quale appaiono canzoni come "God Bless The Dead", "Cheese", "Heartless" e alcune nuove canzoni di Majesty. Da ricordare in fine che Stretch è apparso in diversi video come "Ghetto Theme" di Mac Mall (video diretto da 2Pac nel quale Stretch uccide Mac Mall e Tupac vuole vendicarsi) e "Wassup Wit The Luv" dei Digital Underground; egli è apparso anche in due film di Tupac, precisamente "Juice" (si vede per qualche secondo nelle scene finali) e "Bullet" (Stretch è seduto vicino a 2Pac quando i mafiosi gli sparano nel ristorante tentando di ucciderlo).

di Penny Law