SUGA FREE

Dajuan Rice è cresciuto a Oakland e Compton, prima di sistemarsi a Pomona, nel Sud della Calfornia, la stessa città da cui vengono i Pomona City Ryderz, gli Above The Law e Jerry "Kokane" Long, quest'ultimo grande amico d'infanzia di Suga Free. Ancora diciassettenne il giovane Dajuan incominciò ad interessarsi nientemeno che al mercato della prostituzione (un business molto florido in quelle zone) e decise così di diventare un pappone, un pimp, un protettore. 
Suga Free è il cugino di Rappin' 4-Tay, celebre rapper della Bay Area, e con lui ha in comune la passione per la musica. Sin dai 13-14 anni Dajuan aveva incominciato a rappare per divertimento ma verso la metà degli anni '90 incominciò a rappare seriamente ed assunse il nome di Suga Free (come rapper Dajuan firmava i suoi testi col nome di D. Walker, un po' per confondere la polizia, nel caso egli fosse diventato un personaggio famoso con una certa notorietà pubblica). Già nel 1992 Dajuan pubblicò un singolo intitolato "Pure Pimp - Pimp Of The Year" (per il quale girò anche un video amatoriale di "Pure Pimp Fene") con l'alias di Royal Rock. Ma la sua carriera non prese ancora il decollo, anche a causa di andirivieni dal carcere.
Dajuan divenne amico di Black Tone, uno dei manager e soci più fidati del leggendario DJ Quik, e questo fatto cambiò definitivamente la sua vita. Nel 1997 BlackTone presentò Suga Free a DJ Quik il quale rimase letteralmente impressionato quando assistette ad un esibizione dal vivo di Free il quale non solo rappava in freestyle ma teneva lui stesso il tempo picchiando le nocche sul tavolo senza mai perdere una nota.
Il resto è storia, i due registrarono in soli 28 giorni uno degli album più originali che l'Hip Hop ricordi: Street Gospel (interamente prodotto da DJ Quik). Il disco d'esordio di Suga Free fu un vero e proprio successo e raggiunse lo stato di classico riuscendo a vendere quasi 300.000 copie con ben poca promozione, lo stile fresco ed originale di Free impressionò molto i fan della West Coast; altri avevano già rappato riguardo il Pimpin' (vedi Too $hort e Dru Down) ma nessuno lo aveva mai fatto con quello stile e soprattutto quasi nessuno di questi rapper era un vero pappone perchè come dice Free: "Come fai a chiamarti Pimp se non hai neanche una prostituta?". Dajuan divenne ben presto il King Of Pomona, l'emblema del Pimpin' Rap. Tra le canzoni migliori dell'album vanno ricordati capolavori come "If U Stay Ready" con Playa Hamm, la sentimentale "Dip Da", "Why U Bullshittin" e "Tip Toe" con DJ Quik e Hi-C. 
Nonostante la crescente notorietà Dajuan non smise mai di fare il pimp, che però gli procurava meno soldi dell'Hip Hop e sicuramente più problemi. Negli anni seguenti Suga Free ha collaborato con molti artisti tra i quali Snoop Dogg, Tha Eastsidaz, Xzibit, E-40 ed ovviamente DJ Quik. Nel 2000 Suga Free realizzò una compilation con Mausberg, grande amico suo e di DJ Quik, scoperto da Black Tone della Laneway Records; l'album, intitolato
The Konnectid Project, vede la partecipazione tra gli altri di DJ Quik, Hi-C, Xzibit e altri. Si tratta di un'ottima compilation underground, che contiene al suo interno quali "Whistle", "In My Face" e "I Wanna See". Sempre nel 2000 arrivò una notizia tragica a sconvolgere la vita di Suga Free, il suo giovane amico Mausberg fu ucciso fuori da casa sua a Compton. Come ha detto Free: "Parliamo ogni giorno di lui quando siamo dentro e fuori dallo studio, perchè la sua morte ci ha ferito molto. Ci manca veramente. Mausberg aveva così tanto talento che sarebbe potuto diventare uno dei più grandi. Ma succedono un sacco di cose stupide per le strade, è per questo che non mi lego con un sacco di persone, capisci, perchè non posso, io proprio non posso, perchè voglio vivere". 
Finalmente, dopo ben 7 anni di attesa, il 9 Marzo del 2004 Suga Free ha pubblicato il suo secondo album da solista, intitolato
The New Testament: The Truth (prodotto per la maggior parte da DJ Quik), lanciato dal magnifico singolo "Thinkin", di cui è stato girato anche un video. Questo secondo disco conferma che nulla è cambiato dai giorni di Street Gospel, Suga Free è ancora un grandissimo e lo dimostra in canzoni come "Angry Enuff", "Don't Fight The Pimpin", "She Get What She Pay Foe" e la stupenda "Circus Music" con Chingy. Tra il 2004 e il 2005 Suga Free si è esibito in diversi concerti e ha inciso il suo nuovo disco Just Add Water che purtroppo non vede la partecipazione di DJ Quik, che ha lasciato la Bungalo e ha dissato Suga Free e altri suoi ex-amici su su "The Trauma Mixtape".
Il 2 Febbraio 2006 è arrivata però una bellissima notizia, Free ha accettato la richiesta di pace di DJ Quik e i due si sono esibiti insieme all'House Of Blues. "Just Add Water" è stato pubblicato il 9 Maggio 2006 e si avvale della presenza di produttori quali Big Saccs, J Steez, Mannie Fresh e Freeze, che ha prodotto i due bellissimi singoli "You Know My Name" e "So Fly" feat. Snoop Dogg. Il disco, pubblicato insieme ad un Bonus DVD, non è certamente all'altezza dei due precedenti ma si tratta ancora una volta di un prodotto decisamente valido; da notare sopratutto la presenza di tracce diverse dal solito come "Ranger" e la stupenda "Change". Sfortunatamente il disco ha fatto flop, esordendo con poco più di 5.000 copie vendute la prima settimana.
Il 17 Ottobre 2006 è uscito in sordina
Suga Free's Secret Congregation, un disco la cui pubblicazione è stata rimandata a lungo, realizzato da Suga Free in collaborazione con Beta Bossolini e Macgnificent, lanciato dal singolo "Pimpin In The Year 300"; altre tracce da ricordare sono senz'altro "Pimpin Knew" e "U Can't Pimp Me".

di Davizz