SNOOP DOGG "THA BLUE CARPET TREATMEANT"

Dopo l'esperimento di "Rhythm & Gangsta - The Masterpiece", nel quale Snoop ha cercato di riproporre il soul tipico degli anni '70 combinandolo con le classiche tematiche del Gangsta Rap eccolo ritornare al sound per cui lo conosciamo sul suo "tappeto blu" dove a fargli compagnia sono proprio i suoi amici di un tempo, Battlecat, Fredwreck, George Clinton e persino Dr.Dre che riporta, con la sua presenza alle produzioni, quella che forse è da sempre la coppia storica della West Coast.

01. Intrology feat. George Clinton (produced by Battlecat)
Introduzione perfetta che catapulta subito nella dimensione del disco. Sotto consiglio di Snoop: "Hey Cat roll out to blue carpet, cuzz" BattleCat trova il modo migliore per aprire la strada del suo ritorno. A impreziosire tutto questo la voce del padrino George Clinton, il funkateer per eccellenza. 10/10

02. Think About It (produced by Frequency)
La prima canzone del disco ripropone un vecchio classico di Curtis Mayfield sul quale Snoop conferma il suo talento tirando fuori un flow perfetto per oltre 3 minuti senza mai prendere fiato. 7/10

03. Crazy feat. Nate Dogg (produced by Fredwreck)
G-Funk moderno. Fredwreck confeziona una fantastica melodia incalzandola con un giro di basso davvero "pazzo". Snoop fa il suo dovere alternando Rap alle sue classiche canticchiate per poi lasciar completare l'opera a un superlativo Nate Dogg. 10/10

04. Vato feat. B-Real (produced by The Neptunes)
Ecco il primo pezzo "gangsta" dell'album, beat duro dei Neptunes e perfetto ritornello del leader dei Cypress Hill B-Real. Presentato dal mitico Julio G, Snoop usa il suo immenso carisma per mantenere la pace fra i latini e i neri. 9/10

05. That's That Shit feat. R.Kelly (produced by Nottz)
Campione del famoso film "Coming To America" di Eddie Murphy. Prima presenza in assoluto di R.Kelly su un disco di Snoop, tra l'altro neanche niente male per un singolo commerciale ma trascinante. 7/10

06. Candy (Drippin Like Water) feat. E-40, MC Eiht, Goldie Loc & Tha Dogg Pound (produced by Rick Rock)
Una delle poche note negative di questo album, non tanto per il pezzo in se ma per il fatto di aver sprecato una schiera di feat. così eccelsi su un beat di dubbia qualità. Causa di tutto questo il virus che sta dilagando nella maggior parte del Nord della California: il Bay Area Hyphy. 5/10

07. Get A Light feat. Damian Marley (produced by Timbaland)
Atmosfera scura nella produzione di Timbaland. Snoop come al solito in forma smagliante, un po' meno Damian Marley nel ritornello. 6/10

08. Gangbangin 101 feat. The Game (produced by Terrace Martin; co-produced by Niggaracci aka Snoop Dogg)
Primo lavoro importante per Terrace Martin, ottimo musicista e membro degli Snoopadelics nonchè discepolo di Battlecat, il quale aggiunge un tocco di classe accompagnando l'intero pezzo con una travolgente talkbox. Atmosfera cattivissima dove Snoop e The Game si alternano alla grande giocando sulle loro appartenenze alle gang "Game: What Up Blood / Snoop: Yeah Cuzz". 7/10

09. Boss' Life feat. Akon (produced by Dr. Dre)
Iniziamo ad assaporare la presenza di Dr. Dre che con l'aiuto dei suoi musicisti accompagna la voce di Snoop in un pezzo molto introspettivo. La prestazione di Akon non va al di la di una piena sufficienza. 7/10

10. LAX feat. Ice Cube (produced by Battlecat)
Il pezzo si apre con le voci di Biggie e Puff Diddy montate da Battlecat in modo caoticamente geniale, così come il ritmo di questo beat dall'andamento imprevedibile. Al pari di quest'ultimo le magistrali strofe di Snoop Dogg e Ice Cube che completano un insolito ma riuscito inno alla città di L.A. 8/10

11. 10 Lil' Crips (produced by The Neptunes)
Sotto l'influenza di Pharrel Snoop riprende a tratti il flow della celebre hit "Drop It's Like It's Hot". Altro pezzo decisamente gangsta dove i Neptunes sembrano cominciare ad avvicinarsi al sound più consono a Snoop. 7/10

12. Round Here (produced by Dr. Dre)
Per la seconda volta Dre utilizza il campione di Dido "Thank You" ma si capisce subito il diverso modo di Snoop di approcciarsi a questo tipo di beat. Piacevole e ipnotico il suo ritornello canticchiato. 7/10

13. A Bitch I Knew (produced by Rhythm D; co-produced by Battlecat)
Il beat è oggettivamente potente ma i due produttori scelgono di inserire un punto interrogativo, rappresentato nella fattispecie da uno psycho-synth che sembra barcollare come ubriaco. Ed ecco Snoop divertirsi con uno dei suoi argomenti preferiti ammaliato dai sensuali gemiti di Tracy Nelson. 7/10

14. Like This feat. Western Union (Soopafly, Bad Lucc, Damani), LaToiya Williams & Raul Midòn (produced by Soopafly)
Un delirio di synths che si fonde a un atmosfera avvolgente in un trionfo di archi e trombe presenta il debutto del gruppo fondato da Snoop composto da Soopafly, Bad Lucc e Damani. Peccato non aver sfruttato a pieno le potenzialità di LaToiya Williams, una delle voci femminili più belle della West Coast. 8/10

15. Wich One Of You feat. Nine Inch Dix (Produced by 1500)
Snoop, da buon CEO da l'opportunità al giovanissimo talento ventenne 1500 che lo ripaga in pieno regalandogli 3 minuti di puro Funk nel pezzo più allegro del disco. Pezzo tutto cantato, in pieno stile Nine Inch Dix, c'è persino Soopafly che canticchia supportato da Lil' Half Dead. 8/10

16. I Wanna Fuck You feat. Akon (Produced by Akon)
Snoop riesce a salvare un altro pezzo, altrimenti troppo mieloso, grazie al suo flow impeccabile. Duetto discretamente riuscito, di certo non al pari di uno con Nate Dogg. 6/10

17. Psst! feat Jamie Foxx (produced by Jamie Foxx, N8 & Brainz)
Pezzo decisamente antipatico su un beat di cattivo gusto, come il tentativo di Jamie Foxx di imitare Prince. 4/10

18- Beat Up On Yo Pads (produced by Mr Porter & DJ DDT)
La produzione non si avvicina neanche lontanamente al livello delle vere potenzialità di Denaun Porter. Buco nell'acqua. 4/10

19. Don't Stop feat. Warzone (KAM, MC Ehit, Goldie Locc) & Kurupt (produced by THX)
Pezzo da battaglia dove i 4 MC's alternano liriche distruttive guidati dal Boss. Questa combriccola potrebbe comunque fare molto di meglio. 6/10

20. Imagine feat. Dr. Dre & D'Angelo (produced by Dr. Dre & Mark Batson)
Immagina non si fossero mai lasciati, un pezzo così nasce ogni 10 anni. 10/10

21. Conversations feat. Stevie Wonder (produced by DJ Pooh & Stevie Wonder)
Piacevole chiusura del disco con la trasposizione ai giorni nostri di uno dei capolavori di Stevie Wonder. Buon lavoro di DJ Pooh che alterna la leggendaria armonica di Wonder con il suo tipico suono. 8/10

Mancato classico, troppe tracce tra cui almeno due decisamente inutili. L'album segna il ritorno del duo West Coast per eccellenza, Snoop Dogg e Dr.Dre, nonchè la conferma della personalità più influente e talentuosa del Westside e oltre. Produzioni e collaborazioni di altissimo livello sfregiate in parte da alcune eccezioni negative.

VOTO: 8/10

di Smoke & J-Locc