STANLEY "TOOKIE" WILLIAMS

Stanley "Tookie" Williams III è nato il 29 Dicembre del 1953 al New Orleans Charity Hospital ed è stato per 24 anni il condannato a morte più famoso d'America. Quando Stanley aveva 3 anni la sua famiglia si trasferì a South Central, Los Angeles ed è qui che nella Primavera del 1971, quando Tookie aveva 17 anni ed era uno studente delle superiori, aveva una reputazione di combattente ed era riconosciuto come un leader nel West Side di South Central. Fu in quel periodo che Tookie, insieme a Raymond Lee Washington, creò quella che un giorno sarebbe diventata una delle gang più grandi del mondo: i Crips. Quando Tookie e Raymond fondarono i Crips, molte delle giovani persone di South Central erano coinvolte in piccole gang, questi membri di gang portarono grandi problemi nell'area di South Central e per proteggere la comunità Tookie e Raymond organizzarono i Crips. I Crips continuarono a crescere e nel 1979 passarono da una piccola gang di Los Angeles a un'organizzazione con membri per tutto lo stato della California. In quel periodo i Crips diventarono proprio dei membri di gang da cui una volta avevano detto di volersi proteggere, i Crips divennero dei gangbanger che terrorizzarono i loro stessi quartieri. Presto i Crips persero entrambe i loro leader: nel 1979 Raymond fu assassinato da un membro di una gang rivale e lo stesso anno Tookie venne arrestato. Raymond era un combattente vecchio stile e non aveva mai utilizzato una pistola in vita sua, i suoi assassini non sono mai stati identificati. Tookie fu accusato degli omicidi di quattro persone avvenuti in due occasioni differenti tra il Febbraio e il Marzo del 1979. Nel 1981 egli fu ritenuto colpevole di questi crimini e venne condannato alla pena di morte. La giuria era composta da soli bianchi, poichè gli unici 3 neri furono rimossi. La condanna avvenne su prove indiziarie, basata soprattutto sulle confessioni di detenuti che affermavano di aver sentito Tookie vantarsi di quegli omicidi. Nel 1987 Tookie incominciò un periodo di sei anni e mezzo di isolamento, dopo due anni trascorsi in quella condizione Tookie incominciò a guardarsi dentro. Rifletté sulle scelte che aveva fatto durante la sua vita e ciò lo spinse a compiere un cambiamento drastico. Il lungo, difficoltoso processo, che Tookie prese per ricostruire il suo carattere, l'ha messo in contatto con il suo vero spirito, la sua vera umanità. Solo allora Tookie incominciò finalmente ad interessarsi riguardo i molti bambini, madri, padri e altri membri di famiglie degli Stati Uniti colpiti dal retaggio dei Crips e dalla loro crescita espolisva. La gang è ora presente in 42 Stati e su almeno un altro continente, in Sud Africa, dove dei giovani di Soweto e di altre città sudafricane hanno formato delle gang sul modello dei Crips. Stanley "Tookie" Williams, co-fondatore della gang dei Crips, vive nel braccio della morte del carcere di San Quintino  dal 1981. Da quando Tookie è una persona cambiata, ha incominciato a scrivere libri. Nel 1996 diede inizio ad una serie di libri per bambini che ha avuto un successo straordinario in tutto il mondo, intitolata "Tookie Speaks Out Against Gang Violence". Tookie ha inoltre fondato un proprio sito (Tookie.com) e con il suo "Internet Project for Street Peace" si rivolge in particolare ai giovani a rischio in California e in Sud Africa e li invita a tenersi in contatto attraverso il suo sito Internet. Per questo il parlamentare svizzero Mario Fehr ha avanzato nel 2001 la sua candidatura per il premio Nobel per la Pace, come disse Fehr: "Credo che stia facendo un lavoro straordinario, è una delle poche opportunità per avvicinarsi a quei ragazzi e tirarli fuori dalle gang". Oltre alla serie di libri per bambini, Tookie pubblicò anche "Blue Rage, Black Redemption" e "Life In Prison", dove racconta le angosce e l'umiliazione di vivere da vent'anni nel braccio della morte. Tookie è determinato a fare ammenda per essere stato uno dei co-fondatori dei Crips. Ha intenzione di provare in ogni modo che lui può portare via dalle strade che l'hanno portato in carcere aspettando di essere ucciso questi giovani che lo hanno imitato. "Non entrare in una gang" - dice Tookie ai bambini nei suoi libri, scrivendo su dei pezzi di carta dalla sua cella di San Quintino - "non troverai quello che stai cercando. Tutto quello che troverai sono problemi, dolore e tristezza. Io lo so. Io l'ho fatto". Nel 2002 il caso di Tookie è diventato ancora più conosciuto grazie al film per la TV della HBO che vede come protagonista il premio Oscar Jamie Foxx "Redemption", basato sulla sua vita. Dal 2001 Stanley "Tookie" Williams è stato cinque volte candidato al premio Nobel per la Pace e quattro al Nobel per la Letteratura e nel 2004 il presidente Bush lo ha premiato "per avere dimostrato, attraverso molteplici opere di bene dietro le sbarre, il carattere eccezionale dell'America". Il 13 Dicembre 2005 fu fissata la sua esecuzione. Fin da Ottobre si sono mosse migliaia di persone in tutto il mondo per evitare che quest'omicidio venisse compiuto ma ciò non è servito, poichè il governatore dello stato della California non ha ritenuto di dover graziare Tookie, considerando sopratutto il fatto che Tookie non si è mai pentito degli omicidi di cui era stato accusato. Stanley "Tookie" Williams è morto poco dopo la mezzanotte del 13 Dicembre 2005 a seguito di un iniezione letale avvenuta nel carcere di San Quintino. Se n'è andato così un gangster, un carcerato del braccio della morte, un uomo nominato al premio Nobel per la pace e per la letteratura, un uomo redento che ha contribuito a salvare migliaia di vite. 

L'Apologia
Venticinque anni fa quando creai da giovane la gang dei Crip con Raymond Lee Washington a South Central Los Angeles, non avrei mai immaginato che i membri dei Crip sarebbero stati un giorno presenti in tutta la California, che sarebbero stati nel resto della nazione e in città del Sud Africa, dove si sono formate gang sul modello dei Crip. Non mi aspettavo nemmeno che i Crip finissero per rovinare le vite di molte giovani persone, specialmente i giovani uomini nero che hanno ferito altri giovani uomini neri. Raymond è stato ucciso nel 1979. Ma se fosse qui, io credo che sarebbe preoccupato come me riguardo all'eredità dei Crip. 
Quindi oggi io mi scuso con tutti voi, i bambini d'America e del Sud Africa, che devono affrontare ogni giorno la pericolose gang di strada. Io non partecipo più nel così detto "gangster lifestyle" e me ne rammarico profondamente di averlo mai fatto. 
Come contributo per la lotta fino alla fine della brutalità bambino-su-bambino e della brutalità nero-su-nero, ho scritto la serie di libri per bambini "Tookie Speaks Out Against Gang Violence". Il mio obiettivo è raggiungere tante giovani menti quanto è possibile per avvertirvi riguardo i pericoli dello stile di vita delle gang. Non sono più "dys-educated" ("disease educated", istruito male). Non sono più parte del problema. Grazie all'Onnipotente, non sono più un sonnambulo della vita.
Prego che un giorno le mie scuse saranno accettate. Prego anche che le vostre sofferenze, causate dalla violenza delle gang, arrivino presto ad una fine così come che i membri delle gang si sveglino e la smettano di farsi del male l'uno con l'altro. 
Faccio voto di passare il resto della mia vita lavorando verso le soluzioni.
Amani (Pace),
Stanley "Tookie" Williams, co-fondatore dei Crip sopravvissuto
13 Aprile 1997

di Penny Law