2PAC "TUPAC: LIVE AT THE HOUSE OF BLUES" 

Quando ho saputo che sarebbe uscito questo DVD non ci potevo credere. Finalmente, dopo anni di attesa e speranza, uno dei più bei concerti di 2Pac in DVD! Il giorno è il 4 Luglio 1996, il posto l'House Of Blues di Los Angeles. Tupac era appena tornato dall'Italia e nonostante il fuso orario massacrante, il nostro eroe si fionda nella Casa per un concerto celebrativo della Death Row Records. All'entrata succede un fatto noto a tutti i fan; Hussein Fatal viene beccato con una pistola ma i buttafuori del locale invece di chiamare la polizia, acconsentono che resti fuori ad aspettare in macchina. 2Pac gli presterà la sua nuova Jeep e Fatal si andrà a schiantare. Finito il concerto Makaveli lo rispedì dritto nel New Jersey. 2Pac stesso racconta la storia in "Untouchable Freestyle". Queste sono le premesse, ma veniamo ai fatti.
Il DVD si apre con la parte dello show di 2Pac, tagliando la performance di Danny Boy che si era esibito con alcuni suoi pezzi. La prima traccia non poteva che essere "Ambitionz Az A Ridah" ed è subito il delirio. 'Pac esegue insieme ai suoi Outlawz alcuni dei suoi più grandi classici come "All About U", "How Do U Want It?", che vede la partecipazione dei Jodecì, e la famigerata "Hit 'Em Up". Vi è inoltre la premiere di alcune canzoni inedite, tra le quali vorrei citare soprattutto la bellissima "Troublesome '96" (pubblicata poi nel "Greatest Hits"), eseguita con una carica pazzesca. Vedere 2Pac così in forma, al massimo della sua carriera, insieme alla sua clique è davvero uno spettacolo, tra i 'Lawz splende sopratutto il compianto Yaki Kadafi.
Ecco il titolo del DVD potrebbe tranne in inganno perchè l'abbondante seconda parte dello show spetta al Dogg Pound con Snoop Dogg, Nate Dogg, Kurupt e Daz Dillinger. I DPG sono anche loro in formissima e passano con disinvoltura dalle loro tracce più famose a degli inediti (presi da "Tha Doggfather" e dal mai uscito "West Coast Aftershock"). Snoop è ispirato come non mai e forse questo è uno dei suoi migliori concerti, basta guardare come introduce scherzosamente pezzi come "NY, NY" e "G'z And Hustlas" per capirlo. Per quanto riguarda il Dogg Pound sono da citare senza dubbio le performance di "New York, New York" con uno strepitoso Kurupt e "Big Pimpin" con un grande Daz.
Dopo "Gin And Juice", che presumibilmente avrebbe dovuto chiudere lo show, vediamo K-Cì che dice qualcosa all'orecchio di Snoop, che sorride, e da qui in poi è storia per davvero. 2Pac entra in scena canticchiando a cappella: "Nu-nu-nuttin' but a gangsta, nu-nu-nuttin' but a gangsta paaaarty"; Pac e Snoop si abbracciano come fratelli e qui scende davvero una lacrima di nostalgia ripensando a quei giorni. Prima di eseguire la superhit, Tupac si lancia in uno dei suoi discorsi, che sono sempre da ascoltare. Parla dei guai con la giustizia di tutti i membri della Death Row (il quel momento il palco è pieno.. ci sono tutti.. da Bad Azz a Tray Deee e chi più ne ha più ne metta) e propone scherzosamente Snoop Dogg alla presidenza. E poi, e poi il beat parte e tanti saluti, 2Pac e Snoop Dogg eseguono "2 Of America'z Most Wanted" in una maniera esagerata, a momenti suona addirittura meglio che sulla versione dell'album, il tutto è davvero pazzesco. Che finale, tutti festeggiano, arriva Suge e abbraccia le sue due superstar. E' stata una serata fantastica, una serata che meritava di finire su DVD, anche se ci ha messo quasi 10 anni ne valeva comunque la pena.
Come Bonus troviamo 5 graditissimi video di 2Pac, naturalmente in qualità eccellente: "I Ain't Mad At Cha", "California Love (Part 2)", "How Do U Want It? (concert version)", "Hit' Em Up" e "To Live & Die In L.A.".

VOTO: 10/10

di Penny Law