YUKMOUTH "UNITED GHETTOS OF AMERICA VOL. 2"

Secondo capitolo di quello che ormai è un famoso appuntamento per Yukmouth, "United Ghetto Of America", il titolo che da ai DVD che accompagnano la compilation che segue, quasi come se fosse un film e un appuntamento fisso quello del rapper di Oakland, a cui piace mostrare molti lati della sua vita, della sua crew e della sua musica ovviamente. Molte cose sono cambiate rispetto al primo volume, grafica molto più curata e meno telecamere amatoriali. Un Yukmouth "fumante" ci introduce a quelli che saranno gli argomenti principali del "fantomatico film", si comincia nel "Bunny Rench" dove c'è uno dei capitoli forse preferiti di Yukmouth, il sesso, molto graziose le ragazze che si prestano a dei giochetti particolari in quello che si potrebbe definire una vera e propria casa a "luci rosse". Più avanti troviamo Yukmouth ai "Source Awards", nelle vesti quasi di un inviato di MTV annuncia che presto andremo dietro le quinte e ovviamente in prima fila ad assistere all'esibizione di alcuni artisti della Bay Area e del panorama un pochino più "mainstream". Breve cameo di un simpatico vecchietto che ridicolizza 50 Cent, da vedere forse anche solo per l'assurdo balletto in cui si esibisce in quella che sembra essere una normale serata.Sotto le note di "I Want Ya Body", vediamo molti amici di Yukmoth che lanciano vari "props e ringraziamenti" al DVD e a Godzilla, amici come Jazze Pha, Black Child, Alex Thomas quando poi, finalmente, arriva il turno di vedere un pò di esibizioni ai Source.
Altra breve introduzione con la Westside Connection, Fat Joe e vari "pimp" vestiti di un viola che farebbe male anche agli occhi di un cieco, Lysa Reye ci introduce a quello che sarà il programma della erata. Esibizione di Nelly e P.Diddy circondati da almeno una decina di ballerine per poi arrivare a un simpatico e ,ennesimo, cameo dei Dipset che, simulando una parodia del oramai celebre famoso film "Menace 2 Society" entrano sul palco per introdurre nella serata quello che oggi è la crew più gettonata di New York.Dopo altre comparse quali Bun B, Edi (degli Outlawz), Lil' Flip arriva il turno di Lil' Jon che dire che fa baldoria sul palco è poco, indecente alcuni dei rapper che accompagnano la performance, certe parti del corpo è meglio tenerle coperte fidatevi.
Vediamo successivamente il "Making" del video "Nothin 2 A Boss", primo singolo dell'album "Godzilla" di Yukmouth, breve intervista alle ballerine che accompagneranno il rapper nella presentazione del suo album e allo stesso Benjalino, autore del ritornello.Interessante però è il capitolo "Live" che riguarda Yukmouth e il suo Regime, si passa dalla Nuova Zelanda, alla Germania (un tassista li riconosce urlandogli "Luniz"), accompagnato da Dru Down, Monsta Ganja, Kurupt che troveremo più tardi completamente nell'altro mondo su un divano di un hotel.
"Playay Ball" merita di essere visto solo per come sia capace Dru Down di parlare e poi di vedere da un'altra parte l'obbiettivo, esilarante!Dopo altri vari giri di promozione per "Godzilla", troviamo due interviste molto curate a C-Bo , socio di Yukmouth e altro "Thug Lord" e a Keak Da Sneak, amico di vecchia data.Per gli amanti dei capitoli a luci rosse c'è "Fantasy", guardare per rifarsi un pò gli occhi, da apprezzare come Yukmouth inserisca nei suoi DVD e video sempre nuove ragazze che cercano magari un pò di notorietà o semplicemente successo, come è dimostrato anche dai suoi annunci sul suo MySpace.Il DVD si chiude con il capitolo "Fuck You" dove ognuno in effetti "esprime la propria opionione a riguardo".
Come sappiamo è già in lavorazione il Volume 3 di quello che è un  appuntamento fisso con Yukmouth per i suoi fans, nuovi amici arrivano, alcuni vecchi se ne vanno, si migliora in telecamere e ci si apprezza anche le doti di qualche membro del Regime , quale Tech N9ne , che a vederlo con i propri occhi rappare in quel modo non si direbbe. Il capitolo a luci rosse lo troviamo sempre in questi prodotti di Yukmouth, c'è da dire che sono fatti sempre molto bene e il meno amatoriale possibile, per chi è un fan consiglio l'acquisto, a volte quando ci si apprezza così tanto un artista certe cose vengono messe in disparte e le si apprezza anche se poi valgono meno.

VOTO: 8/10

di Smoke