ABOVE THE LAW "UNCLE SAM'S CURSE"

Il terzo album degli Above The Law esce nel '94 e si impone come uno dei migliori dischi pi importanti della storia del West Coast Rap, grazie anche alla stupenda "Black Superman". Cos come nei loro altri album qui si respirano atmosfere G-Funk, nello stile tipico di Cold 187um, che del G-Funk il vero inventore. Il sound generalmente scuro e si distacca un po' dal resto dei dischi della Ruthless.

 

 

 

 

01. Return Of The Real Shit feat. Kokane (produced by Cold 187um)
Intro con frasi prese dal film "Attica", poi parte il pezzo con un beat abbastanza scuro. 6/10

02. Set Free (produced by Cold 187um)
Una traccia abbastanza scarsa, le liriche sono buone ma la base non convince molto. 6/10 

03. Kalifonia (produced by Cold 187um)
Bellissima! Su una base spettacolare, molto allegra e solare, che picchia troppo tanto, gli Above The Law mostrano il loro amore per la California. Molto coinvolgente il ritornello e anche le strofe. Verso la fine della canzone parte un altro beat, una sorta di outro alla canzone. 10/10

04. Concrete Jungle (produced by Cold 187um)
Tipica canzone un po' gangsta e un po' pimp, insomma Above The Law! 8/10

05. Rain Before Rain Bo feat. Kokane (produced by Cold 187um)
Traccia apprezzabile con un messaggio positivo e con un ottimo Kokane, anch'egli di Pomona come gli Above The Law. Il beat in linea con il suono del resto dell'album, G-Funk poco solare. 7/10

06. Everythig Will Be Alright feat. Kokane (produced by Cold 187um)
Una traccia veloce, con un beat martellante, anche qua niente di particolare. 7/10

07. Black Superman (produced by Cold 187um)
Questa la canzone delle canzoni, se non l'avete mai sentita datevi una sberla. "Black Superman" una di quelle canzoni che ti fa capire perch il suono del West il migliore, questo G-Funk ai suoi massimi livelli. La base di Cold 187um strepitosa, molto complicata, dove un insieme di strumenti diversi si mescolano alla perferzione mandandovi il cervello in pappa; il ritornello in talkbox rende il tutto perfetto. Il testo anch'esso spaziale, la prima strofa di K.MG mentre la seconda di  Big Hutch ( la prima volta che i fan sentirono questo nickname, grazie alla segreteria telefonica di 187 che si sente prima della sua strofa), che parla dei suoi giorni da hustler per pagare i conti suoi e anche di sua madre (stupendo quando chiude: "Now you sucka mothafuckas don't understand but to my mama, I'm her real black superman"). Anche il video bellissimo. 10/10

08. The G in Me (produced by Cold 187um)
Canzone con un funky anche qua un po' scuro, anche se contiene il sample di "Not Just Knee Deep" di George Clinton. Buone le liriche sulla vita da playa. 7/10

09. Uncle Sams Curse (produced by Cold 187um)
La canzone parla dei problemi della vita, specialmente per la gente che deve sopportare il peso per lo Zio Sam. Il beat di Cold 187um valido e lui dimostra ancora una volta come il miglior rapper del gruppo. 8/10

10. One Time To Many (produced by Cold 187um)
Traccia troppo lenta, con un beat pesante. 6/10 

11. Who Ryde feat. Tone Loc & Kokane (produced by Cold 187um)
Niente di particolare. 6/10 

12. Gangsta Madness feat. Kokane (produced by Cold 187um)
Traccia dedicata a quelli che non ci sono pi, molto bello il ritornello. Buona scelta per chiudere l'album. 8/10 

Quest'album un classico del West Coast G-Funk, i fan vi diranno che quasi tutte le tracce su quest'album sono spettacolari, come avete visto io non la penso cos ma quello che resta un grande disco con un forte impatto sulla storia della West Coast. Un po' come in tutti gli album degli Above The Law ci sono delle tracce esagerate ("Kalifornia" e "Black Superman") che si staccano completamente dal resto del disco. 

VOTO: 8/10

di Penny Law